22 maggio 2022, Cronache, Salone del Libro 2022

Due facce della Storia: ricerca e divulgazione


Anna Michelini, Eleonora Oliviero del Liceo Ariosto di Ferrara


Dal termine greco historìa, che significa indagine, deriva la Storia, nata con Erodoto come racconto. Proprio attorno alle dimensioni della ricerca e della divulgazione storiche ruota il dialogo fra gli studiosi Laura Pepe, Alessandro Barbero e l’editore Giuseppe Laterza, tenutosi il 22 maggio presso il Salone del Libro. I due fronti della Storia sono fondamentali, ma diversi tra loro. Se la fase iniziale richiede un lungo e consistente processo di studio di cui la maggior parte degli esiti, seppur preziosi, non è destinata a un grande pubblico, la seconda implica una specifica abilità comunicativa non propria a tutti. Ma a cosa serve la Storia? Ci rende esseri pensanti e critici, cittadini ideali in democrazia, e appaga i nostri appetiti intellettuali in quanto homines sapientes. E comunque, come ricorda lo storico Bloch, anche se la storia dovesse essere giudicata incapace di altri compiti, rimarrebbe da far valere, in suo favore, ch’essa è divertente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.