La Peste

Una nuova vita


Elena Di Rosa IV B Liceo scientifico


Una cosa che ti ha colpito

Quest’opera di Camus, oltre ad essere particolarmente scorrevole, è soprattutto interessante perché riesce a spiegare perfettamente la situazione in cui oramai viviamo da più di un anno; numerose sono, infatti, le somiglianze con la nostra “nuova” vita. Molte sono state le parti del testo che mi hanno colpito per la loro straordinaria attualità, prima tra tutte la frase “insofferenti al presente, nemici del passato, privi di futuro” è riuscita a farmi tornare indietro nel tempo, a quando, nel marzo del 2020 (primo lockdown), non potendo uscire di casa o vedere altre persone, mi sentivo esattamente così: il presente non mi interessava più, vivevo nell’attesa di un futuro in cui sarei potuta tornare alla normalità, pur non sapendo quando e se sarebbe successo, e il passato era diventato un nemico perché riguardare le foto con i miei amici, ripensare ai momenti in cui ero libera e sicuramente più spensierata mi faceva stare male. Nulla da dire quindi su questo libro, se non che l’autore è riuscito a portare a termine un lavoro straordinario!

Una frase del libro da conservare

“insofferenti al presente, nemici del passato, privi di futuro”

Quest’opera di Camus, oltre ad essere particolarmente scorrevole, è soprattutto interessante perché riesce a spiegare perfettamente la situazione in cui oramai viviamo da più di un anno; numerose sono, infatti, le somiglianze con la nostra “nuova” vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *