Alessandro Sanna
18 ottobre 2021, Cronache, Salone del libro 2021

La grande passione di Alessandro Sanna


Pietro Fiocchi e Sara Rocchietti, Liceo Alfieri


Nato nel 1975 in provincia di Verona, Alessandro Sanna ha studiato Pittura all’Accademia di Belle arti di Bologna, e poi ottenuto il Diploma di Grafico pubblicitario e Comunicazione visiva. É pittore e illustratore e attualmente insegna Illustrazione per l’editoria all’Accademia di Belle arti di Verona. Alle 10.30 nell’Arena Bookstock si è tenuta la sua conferenza moderata da Eros Miari e impreziosita dagli interventi di Grazia Gotti.

Sanna ha spiegato come per lui scrittura e disegni vadano a pari passo e proprio attraverso le immagini è possibile raccontare al meglio una storia. Egli è ambasciatore della letteratura per Children’s Laureate 2020-2022 anche se, come spiegato da lui stesso, più che autore si ritiene un disegnatore che, attraverso le illustrazioni, cerca di scrivere racconti che permettano di ragionare sulla vita e la realtà che ci circonda. In seguito ha spiegato come si è avvicinato al mondo dell’arte: in prima media, ammirando i disegni creati da un suo professore, chiese al nonno di comprare il materiale necessario per imitarlo. Il giorno seguente mostrò il lavoro fatto a casa all’insegnante, che glielo strappò davanti non credendo l’avesse fatto lui. Il piccolo Alessandro allora decise di riprodurlo sul momento stupendo colui che poco prima lo aveva sminuito.

Sanna ama i libri perché grazie ad essi riesce ad immedesimarsi nella vita altrui, riuscendo a vivere le esperienze che legge. Il suo mestiere può svolgersi secondo due modalità: illustrare libri scritti da altri autori, come Sbagliare le storie di Gianni Rodari, o disegnare e scrivere il proprio, per poi contattare un editore.

Alla domanda di quale sia il suo libro preferito, Sanna risponde che ancora non esiste, deve ancora crearlo. Ciò è significativo poiché ci fa capire l’amore e la passione che l’illustratore prova per la sua professione; continua a essere curioso riguardo il futuro e a cercare di sviluppare ancora le proprie potenzialità. La conferenza è terminata concedendo spazio alle domande del giovanissimo pubblico.

Ritratto di bambino, appartenente all’ “ABC di boccacce”
Illustrazione svolta sul momento
Illustrazioni di cuori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *