18 ottobre 2021, Cronache, Salone del libro 2021

Giovani musicisti suonano “musica che non ti aspetti”


Virginia Martelli, Alessia Ferraris, Liceo Alfieri Torino


Per consentire ai bambini di entrare nelle fila della storia di riccio Spiccio, Raffaella Porta e Maximiliano Danta hanno strutturato un laboratorio che permettesse di cogliere la trama del racconto non solo tramite le parole, ma anche attraverso suoni e voci. La curatrice dell’attività ha fornito ai giovanissimi materiali riciclati quali lattine vuote, pasta, fagioli, rametti, funzionali alla creazione di piccoli strumenti musicali strettamente connessi con la narrazione. Il ruolo di protagonista è incarnato da riccio Spiccio, che vive sotto le foglie secche autunnali e che è prossimo al letargo. Ogni mattina, dopo aver aperto gli occhietti, va a svegliare gli altri animali che vivono insieme a lui tra cui la povera chiocciola, sul cui guscio il riccio bussa incessantemente. Successivamente, è il turno di Bartolo lo scoiattolo, che ha dimora nel tronco del castagno, ed Ernestina la martora, che non voleva saperne di svegliarsi, dal momento che aveva dedicato tutta la notte a cacciare.

I bambini coinvolti nel laboratorio sono stati invitati a ricreare alcuni oggetti della storia raccontata, tra cui le foglie secche, il guscio della chiocciola e il tronco del castagno.

I bambini si sono messi all’opera con in mano forbici e colla e tanta voglia di lavorare. Alcuni di loro hanno unito alcuni sacchetti di plastica tra loro e li hanno colorati di giallo, rosso e arancione; altri hanno riempito le lattine con riso e fagioli, per ricreare il fruscio delle foglie e la bussata sul tronco. 

La spensieratezza, l’allegria e la felicità erano palpabili: grazie alla loro creatività e alla loro capacità di lavorare in gruppo, i bambini hanno portato a termine con successo la sfida proposta e hanno dato luce a strumenti musicali che hanno consentito loro di sentire musica che non si aspettavano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *