23 maggio 2022, Cronache, Salone del Libro 2022

Enne Koens e il bullismo


Maria Faudella e Camilla Mottino, Scuola Media Peyron 1 e 2H


Bullismo, campo scuola, sopravvivenza e amici immaginari sono i principali temi del romanzo scritto da Enne Koens Sono Vincent e non ho paura (Casa editrice Camelozampa).

In questo libro il protagonista Vincent è in grado di sopravvivere nella natura portando sempre con sé il suo kit di sopravvivenza, invece nella sua classe, a causa dei suoi compagni che lo bullizzano, il suo kit purtroppo non basta.

Da un campo estivo inizia l’avventura di Vincent: non riusciva a sopportare i suoi compagni e allora decide di scappare nel bosco, dove incontra quattro animali che considera i suoi amici immaginari con cui parlare quando si sente solo: un cavallino, un verme cicciottello, uno scoiattolo intelligente e uno scarabeo.

L’autrice ha scelto il tema del bullismo perché ritiene che sia un argomento importante e anche perché da bambina è stata una vittima di questo: lei non ne parlava con nessun adulto per non creare problemi, proprio come fa Vincent nel racconto.

Il protagonista è un ragazzino solitario ma pieno di coraggio, a differenza della sua nuova compagna di classe che non ama le regole ed è determinata nel compiere le sue scelte, una di queste è quella di diventare amica di Vincent facendogli ritrovare la fiducia in se stesso.

Questi personaggi non sono del tutto inventati, ad esempio, Vincent si ispira principalmente all’autrice e un po’ a un compagno di classe del figlio della scrittrice stessa che preferisce leggere un libro in solitudine piuttosto che giocare con i suoi amici. La compagna di Vincent, invece,  è ispirata alla migliore amica di suo figlio.

Parlare con qualcuno potrebbe essere la chiave vincente per Vincent per uscire dalla terribile situazione in cui si trova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.