Cronache, Portici di Carta 2021

“Cose che voi umani”


Gabriel Martinez, Istituto Bosso Monti, Torino - TorinoReteLibri


Alle ore 16 del 24 Giugno 2021 l’autore del libro “Cose che voi umani“, Enrico Deaglio nella sala dell’oratorio San Filippo in via Maria Vittoria 5 presenta il suo testo in compagnia dell’intervistatore Francesco Guegliori.
Questo libro si può affiancare a vari generi: in primo luogo lo si affianca al genere Giallo poiché presenta un attentato (di cui parlerò dopo) e la ricerca di un colpevole; in secondo luogo lo si può affiancare ad un genere Kant philosophy poiché genera una serie di riflessioni come: cosa vuol dire vivere nel 2021, la ricerca di un senso e i modi che la politica ha per cercare dei consensi.
Il libro “Cose che voi umani” narra la storia di un Italo Americano, Anthony San Filippo, che riceve una telefonata che annuncia l’arresto di suo cognato perché ritenuto partecipe all’assalto del Campidoglio, mosso da Trump il 6 Gennaio 2021 davanti alla rappresentazione fisica della democrazia e della volontà popolare. A questo punto il protagonista Italo Americano inizia un indagine per trovare il motivo che aveva spinto tante persone ad assaltare il Campidoglio.
Ma perché Enrico DeAglio ha voluto scriverci una storia su questo avvenimento?

Guardavo queste scene alla tv con mia moglie, ed erano angoscianti perché non sapevamo se sarebbe tutto tornato alla normalità o se sarebbe stata una giornata epocale.

L’autore, inoltre,  ci racconta che Marsilio, la casa editrice, aveva chiesto a lui un giallo, aveva poco tempo, ma quella gli sembrava la situazione ideale per scriverlo.

È stato un po’ un azzardo perché alla fine non sapevamo come poteva finire la vera storia, ma comunque ho voluto scriverci una storia, come se non bastasse avevo anche poco tempo”

….ci racconta Enrico.
Ed in effetti è vero, non si sapeva come sarebbe potuta finire la vera storia: poteva esserdi una guerra civile, poteva esserci un annullamento delle elezioni. Come se non bastasse, a fomentare gli spiriti degli americani c’era stata anche l’uccisione di un Afroamericano da parte di un poliziotto. Questo libro incrocia due tipo di storie: la grande storia (quella finora chiamata “la vera storia” ) e la storia individuale ( ovvero quella dei personaggi inventati dall’autore).
Ma torniamo all’assalto del Campidoglio, mosso appunto dall’ex presidente degli Stati Uniti Trump. Il presidente non accettava il cambio di governo e con questa “sommossa” sembrava che la repubblica si stesse trasformando in un impero, Trump si è comportato come Cesare che prendeva il potere in diversi modi.
Il presidente in 4 anni ha dato anche esempio di razzismo: voleva eliminare i visti, voleva mettere un muro contro i messicani (che li riteneva tutti stupratori) e non voleva immigrati.
Però l’economia andava bene, e le persone ritenendo quest’ultimo aspetto politico il più importante, si lasciava scivolare le altre cose. Successivamente è arrivata la pandemia e Trump ha perso la testa, pensando che i Cinesi avessero mandato il virus contro di lui. L’America da qui si è resa conto che persona era Trump.
Ecco il clima da cui è scaturita questo avvenimento che nessuno si aspettava. È da questo prende poi spunto il titolo del libro “Cose che voi umani” perché sono cose che noi non ci saremmo mai aspettati. Pensiamo anche solo se questi avvenimenti fossero stati descritti alcuni anni fa, sarebbero sicuramente appartenuti ad un genere fantascientifico.
L’autore poi racconta che dopo il 6 Gennaio Facebook e Twitter tolsero all’ex presidente Trump la possibilità di parola, e molti si lamentarono ma se si è arrivato a questo punto un motivo ci sarà, perché la libertà deve coincidere anche con il rispetto, in modo da poter dare spazio alla libertà di tutti e non solo di alcuni.
Deaglio poi riprende una citazione dell’ ex Governatore della California, Arnold Schwarznegger : l’assalto al Campidoglio si può paragonare benissimo alla Notte dei Cristalli, perché magari Trump ha solo voluto testare la reazione del mondo.
Quindi qua sorge chiara una riflessione: questo atto di Trump è unico e ora possiamo respirare, oppure era solo un atto volto a testare la reazione di tutti e quindi ce ne saranno altri?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.