Cronache, Salone del libro 2021

Cody trip al BookBlog!


Redazione SalTo2O21


Durante il Salone del Libro,  per la precisione venerdì 15 ottobre 2021, siamo stati anche noi ospiti del con la Redazione dei nostri ragazzi e delle nostre ragazze, nella gita virtuale organizzata da CodyTrip: i nostri studenti e le nostre studentesse hanno naturalmente scritto dell’esperienza e qui trovate l’articolo ma ci teniamo qui a farvi vedere tutto quando il lavoro realizzato e la ricchezza di dettagli e di informazioni che gli studenti e le studentesse che hanno partecipato da remoto. Ringraziamo dunque il professor Alessandro Bogliolo, Università di Urbino, ideatore e animatore del progetto e Valentina De Poli, già direttore di Topolino, oggi giornalista specializzata in editoria per ragazzi e creatrice di percorsi educativi per editori e aziende che ha fatto da Cicerone.

Sotto potete leggere i dettagli del comunicato e la gita su Youtube!

“Per la prima volta CodyTrip ha permesso alle scuole di tutta Italia di partecipare attivamente a un grande evento internazionale. Dopo il successo delle gite online del 2020/21 a Urbino, a Firenze, a Torino, in Puglia e a Napoli, aprire l’Anno con una gita online di due giorni interamente dedicata al Salone del Libro sembrava una scommessa azzardata, ma il Salone ha letteralmente conquistato i giovanissimi CodyTripper!

 

Qualche numero: si sono iscritte 1.277 classi di 679 città, per un totale di 28.155 bambine e bambini di primaria e secondaria di primo grado, che hanno preso parte alla gita insieme a insegnanti e familiari. Nel corso delle due giornate si sono affacciate alla gita più di 64.000 persone, collegate da oltre 10.000 dispositivi diversi. Sono state svolte attività online per 722 minuti di diretta distribuiti nell’arco di 2 giorni. Nel corso della gita sono stati messi in palio 77 punti, associati a domande, sondaggi e quiz grafici.

I CodyTripper hanno vissuto il Salone da protagonisti, esplorandolo prima dell’apertura, visitandolo con guide d’eccezione, prendendo decisioni condivise, partecipando a laboratori di fumetto e di coding, interagendo con editori e autori, gironzolando tra gli stand, intervistando autori internazionali, collezionando autografi e dediche ed essendo loro stessi intervistati da giovani blogger. A completare l’esperienza, la cucina di piatti tipici piemontesi, la passeggiata per la Torino letteraria, le letture della buona notte, il risveglio muscolare e la visita in esclusiva al Lingotto, con La Pista 500, Casa 500 e lo Scrigno della Pinacoteca Agnelli.

 

“CodyTrip ci ha permesso di condividere con le scuole di tutta Italia – dice Alessandro Bogliolo, ideatore e animatore del progetto – il privilegio che ci è stato offerto dalla straordinaria collaborazione degli organizzatori del Salone, di Turismo Torino e della Pinacoteca Agnelli. Il senso di CodyTrip è proprio questo: usare le tecnologie digitali per offrire a tutti esperienze culturali esclusive.”

Sono circa 2.000 gli insegnanti che hanno accompagnato gli alunni in gita e che condivideranno con loro le emozioni, i ricordi e i tanti materiali didattici che il sito della gita continuerà a raccogliere e offrire, compresi i video-log completi, già disponibili.

“Mi sono trasformata in una guida per i Codytripper su invito del Salone del Libro di Torino mossa soprattutto da curiosità, senza sapere bene che cosa mi aspettasse – racconta Valentina De Poli, già direttore di Topolino, oggi giornalista specializzata in editoria per ragazzi e creatrice di percorsi educativi per editori e aziende – Una volta sul campo, al primo collegamento mattutino con le classi, ho impiegato 30 secondi per capire che ero stata risucchiata in un meccanismo fantastico che nell’arco di una giornata ci ha permesso di indagare i segreti del mondo dell’editoria libraria con un format dinamico e trascinante. Lo strumento creato da Alessandro Bogliolo, in grado di interagire in diretta con decine di migliaia di bambini e ragazzi, non è il surrogato di una gita, piuttosto va ad arricchire la proposta educativa digitale creando numerosi spunti per approfondimenti in classe e in famiglia, guidati dal piacere della scoperta in tempo reale.”

CodyTrip non sostituisce le gite, ma le anticipa, suscitando interesse consapevole e desiderio di viaggiare per (ri)conoscere luoghi familiari. Rispondendo ad una domanda delle ragazze del BookBlog, i CodyTripper hanno affermato di voler tornare al Salone di persona, proprio per l’entusiasmo con cui hanno vissuto l’esperienza online.

“Abbiamo accolto con entusiasmo la proposta di CodyTrip di organizzare una gita virtuale al Salone. – ha dichiarato Maria Giulia Brizio, responsabile della programmazione del Bookstock – Sapevamo che molte classi, pur desiderando essere a Torino con noi, non avrebbero potuto raggiungerci. Insieme alla programmazione di eventi in streaming, la gita virtuale ci è sembrata il modo migliore per far sentire le scuole e i ragazzi partecipi dell’atmosfera del Salone. Giri tra gli stand, laboratori, incontri con autori ed editori, visita alle mostre, intervista con nostri bookbloggers, le classi rimaste a scuola hanno avuto, grazie a CodyTrip, un assaggio di quello che potranno fare a maggio 2022.”

CodyTrip è un’iniziativa di DIGIT srl, in collaborazione con l’Università di Urbino, con Giunti Scuola e con CampuStore, e gode del patrocinio di Save the Children, Fondazione Mondo Digitale, Grey Panthers e Telefono Azzurro.

A rendere possibile l’organizzazione della gita al Salone del Libro è stata la straordinaria collaborazione offerta dall’Associazione Torino la città del libro, dalla Fondazione Circolo dei Lettori, da Turismo Torino e Provincia e dalla Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli, unita all’entusiasmo e alla competenza delle guide di eccezione, Pamela Tarantino, Valentina de Poli, Monica Gnocchi e Federico Vergari, e alla grande disponibilità di Editori e Autori, tra i quali: Giunti Editore, con Beatrice Fini, Piero Pelù e Vichi de Marchi; Gallucci Editore, con Roberto Piumini; Tunué, con Daniele Bonomo (Gud); RAI Ragazzi, con Giovanna Carboni; Il Castoro, con Jeff Kinney; Shockdom, con Sio e Fraffrog; Bao, con Zerocalcare; Round Robin, con Luigi Politano e Alessio Lo Malto; Star Comics con Cristian Posocco; e ancora Zanichelli, Uovonero, Ippocampo, Camelozampa, Lonely Planet, Asmodee, Carthusia edizioni, e Mufant. Le ricette dell’Osteria Le Putrelle, l’ospitalità dell’Hotel Genio, il risveglio muscolare di Monica Graziotin e gli incontri con le blogger del Liceo Ariosto di Ferrara e con le ragazze di Fridays For Future hanno contribuito a rendere unica e coinvolgente l’esperienza.

Ogni tappa della gita si conclude con un sondaggio di gradimento instantaneo anonimo a cui si partecipa cliccando su una delle 4 faccine che appaiono sullo schermo. Al termine della gita, la faccina delusa non ha ricevuto neppure un click e quella entusiasta ne ha raccolti il 98%.

“Credo che il successo di CodyTrip riempia di significato l’espressione ‘tecnologia abilitante’ – conclude Alessandro Bogliolo – La piattaforma digitale che abbiamo sviluppato, chiamata ActiveViewer, è talmente semplice che consente a tutti di vivere insieme esperienze di questo genere senza fare caso alla tecnologia.”

Per informazioni, video-log e materiali

Per rivivere la gita eccovi sotto i riferimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *