5° – Tutela ambientale



Liberare spazio per salvaguardare i luoghi di incontro e diffondere una cultura green per il paesaggio, per avere più spazio verde nelle nostre città e per salvaguardare la natura. Al posto di parcheggi, potremmo sfruttare lo spazio per piccole riserve naturali nelle città. L’Europa che sogniamo salvaguarda la natura e l’ambiente, promuove la riduzione, la differenziazione e il riciclo dei rifiuti ed educa i singoli cittadini alla cultura del rispetto ambientale. Per ogni bambino nato, nel comune di residenza vorremmo fosse piantato un albero e per favorire l’uso della bicicletta, vorremmo fossero costruite più piste ciclabili e implementati gli accessi ai mezzi pubblici per evitare l’utilizzo delle auto. 

In Europa si dovrebbe incentivare inoltre la fabbricazione di veicoli elettrici e ibridi e proporre una riduzione di finanziamenti alle grandi aziende per incrementarli a favore delle piccole imprese a condizione che attuino politiche di tutela ambientale.

Alcuni elementi per la tutela dell’ambiente potrebbero essere:

  • Inserire più punti SMAT e di raccolta differenziata;
  • Utilizzare piatti, posate e bicchieri in carta e ceramica o metallo nelle mense e buste di stoffa o carta per la spesa;
  • Promuovere attività nei parchi e nei luoghi aperti dove non è necessario riscaldamento e illuminazione;
  • Favorire l’utilizzo delle fonti rinnovabili come sorgente di energia; 
  • Adottare politiche comuni europee in materia ambientale: preservare, proteggere e tutelare l’ambiente e il territorio e il patrimonio culturale e artistico dell’Europa;
  • Consumare i prodotti con imballi riciclati e a km 0 per ridurre la temperatura del riscaldamento globale e preservare il clima, la flora e la fauna;
  • Costituire più parchi nazionali protetti; 
  • Adottare uno stile di vita eco sostenibile, risparmiando l’energia in casa e nei luoghi pubblici, non sprecare acqua, usare la borraccia al posto della bottiglietta di plastica; 
  • Tutelare mari, fiumi e oceani attraverso forme di pulizia e controllo costanti.

 

Tutela il tuo presente e proteggi il tuo futuro!

1 commento

  1. AFOL CFP Milano – Per la tutela ambientale siamo tutti noi attori principali, iniziamo a creare ogni estate ad esmepio dei “green deal giovani guardiani dell’ambiente” che possano dare multe a chi raccoglie ad es. conchiglie in spiaggia, o a chi butta le sigarette in spiaggia, e gruppi europei intergenerazionali che raccolgano i rifiuti che troviamo in spiaggia , in montagna , in città etc. con contest europei che li premino per l’impegno; facciamo dei progetti concreti con le scuole come la nostra. I programmi lifeplus sono importanti, la Green Week per le scuole è importante, ma è fondamentale che tutte le scuole ad esempio facciano la raccolta differenziata dei rifiuti, che ci siano quindi fatti e non solo parole, per interventi concreti ogni giorno sul territorio. Servono anche nuove professioni, tecnici, professionisti, corsi di aggiornamento sui nuovi materiali ecosostenibili in tutti i settori. Il Green Deal europeo avrà un esito solo se si attueranno progetti dal basso che coinvolgano sia noi giovani che le altre generazioni con impegno comune

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *