Scaffale

Renzo, Lucia e io. Perché, per me, “I promessi sposi” è un romanzo meraviglioso


Annachiara Di Trapani classe 1A


Autore/Autrice

Marcello Fois

Editore

ADD Editore

Il libro

Renzo, Lucia e io. Perché, per me, I promessi sposi è un romanzo meraviglioso è il titolo del saggio dello scrittore e sceneggiatore Marcello Fois. Scritto nel 2018, questo breve libro di sole 132 pagine racchiude tutta la passione, l’ammirazione e l’approvazione che Fois nutre nei confronti di Manzoni e dei Promessi SposiMarcello Fois si impegna a far apprezzare al lettore il romanzo, ma non solo, vorrebbe che ne capisse l’importanza in quanto classico. Lo scrittore descrive il classico come un’opera “non finita” che si rifinisce nel tempo. Un’altra caratteristica del classico è che deve essere progettato per questo e Manzoni, secondo Fois, è stato un autore audace che è riuscito a guardare oltre l’epoca in cui viveva. Ha pensato ai Promessi Sposi come a un “romanzo fondante di una nazione che non era nemmeno ancora nata”, e questo fa capire gli intenti del Manzoni: voleva scrivere qualcosa di sensazionale e ha raggiunto il suo obiettivo. Manzoni, secondo Fois, è riuscito a scrivere un’opera riguardante tutta la letteratura, sia passata che futura, attraverso collegamenti, anche inaspettati, con altre discipline artistiche e non solo. Analizzando dunque il romanzo, Fois ha notato parallelismi e paragoni con la pittura, il cinema, la musica, la scultura e con la stessa letteratura. All’interno del saggio ci sono acute considerazioni a proposito dei temi principali e dei personaggi con le loro emozioni e comportamenti, affiancate da immagini per confrontare o far emergere in modo più chiaro e divertente i vari collegamenti nascosti da Manzoni. Alcune delle analogie più significative sono ad esempio con l’epica, si scoprirà infatti un legame tra Elena di Troia e Lucia, tra Renzo e Ulisse. Tra le pagine del saggio sono presenti immagini di quadri di Picasso o sculture di Michelangelo che vengono messe a confronto con don Abbondio.

Perché leggere questo libro

Marcello Fois si è cimentato in questo approfondimento con il risultato di un libro dal contenuto interessante e non scontato, che ci stupisce e ci fa apprezzare ancora di più il capolavoro manzoniano. Con una scrittura accattivante, lo scrittore fa ragionamenti e comparazioni riguardanti anche il nostro tempo che affascinano il lettore, immerso in una lettura che lo riguarda e che cattura completamente la sua attenzione.

A chi può piacere questo libro

Il saggio risulta ancora più intrigante e avvincente per chi ha già avuto a che fare con I promessi sposi e con Manzoni, poiché arricchire le proprie conoscenze riguardo qualcosa che si conosce o si apprezza è sempre un’esperienza importante. 

Una frase del libro da conservare

“Come per gli umani, anche per i grandi libri l’esperienza fa tutto”.

L’autore/autrice di questa recensione viene da

Bologna

Scuola

Liceo Classico Luigi Galvani

Un saggio risulta intrigante e avvincente per chi ha già avuto a che fare con I promessi sposi e con Manzoni, poiché arricchire le proprie conoscenze riguardo qualcosa che si conosce o si apprezza è sempre un’esperienza importante. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.