Scaffale

Mitiche


Nome degli autori o della classe: Andrea Verrotti, classe 2A


Autore/Autrice

Giulia Caminito

Editore

La Nuova Frontiera Junior

Il libro

Mitiche è fantastico, pieno di informazioni utili ed educative perché ti insegnano a non fare gli stessi errori delle protagoniste. In questo libro sono evidenziati il coraggio delle donne, l’amore e la libertà, sono valori fondamentali per vivere e se non imparati a questa età si rischia di fare scelte irrimediabilmente sbagliate. Il libro è anche scritto molto bene con parole comprensibili e lo consiglierei ad un pubblico dagli otto anni in su. La scrittrice ha fatto bene a non censurare parti drammatiche, brutte o tristi perché quando si vuole conoscere qualcosa, lo si deve sapere per intero senza paroline dolci o cose di altro genere; così facendo si evidenziano meglio la tristezza, la rabbia, la felicità, l’incertezza o la paura che esprime la protagonista di ogni racconto.

 

Perché leggere questo libro

Perché ti insegna a non ripetere gli errori di altre persone, permettendoti di memorizzarli e impedendoti di imitarli. Il racconto di Pandora (pag. 14) ti insegna che la curiosità eccessiva porta a conseguenze inaspettate. Il racconto di Penelope (pag. 30) insegna il valore dell’ingegno e della pazienza. Circe (pag. 46) insegna a non fidarsi “del primo che incontri”, come il detto “fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio”. La storia di Aracne (pag. 57) ci dice di non essere troppo sicuri di sé, a tal punto da diventare tracotanti. La vicenda di Arianna (pag. 68) mostra l’importanza delle proprie azioni sul nostro futuro. La scelta di Antigone (pag. 83) spiega che l’amore per la famiglia supera qualsiasi legge ingiusta e fa accettare le conseguenze sia positive che negative delle proprie scelte. La figura tragica di Medea (pag. 96) ci fa capire che la vendetta è inutile: fai del male agli altri e in più sgretoli te stesso. Il mito delle Sirene (pag. 108) affronta il tema dell’aiuto agli amici nel momento del bisogno. Infine l’epilogo sulle Moire (pag. 120) insegna che la vita può essere breve o lunga, comandata da tre vecchie, ma l’importante è godersela. Molti pensano che i Greci siano stati ingenui e primitivi, ma guardate quante cose ci insegnano!

Molto bello questo libro. Tutti nel mondo, secondo me, lo dovrebbero leggere almeno una volta! Grazie Giulia Caminito di averlo scritto!

A chi può piacere questo libro

Il libro può piacere a tutti. Bambini, nonni e nipoti, uomini, donne, giovani… Mi raccomando leggetelo e scrivetemi un commento su come vi è sembrato. Bravissima Giulia Caminito!

Una frase del libro da conservare

Una frase da conservare e che mi è piaciuta moltissimo potrebbe essere quella a pagina 27, del racconto di Pandora:

Riprese lo sgabello, tornò ad arrampicarsi e abbracciò il vaso, scese da lì e lo portò fuori dalla casa. Pensò di essere sul punto di scagliare un altro maleficio, ma non si tirò indietro: tutti conoscevano il dolore ormai. Quando levò il tappo al vaso però non vide un’altra nube scura uscire prepotente, ma una leggera polvere luminosa spargersi tutto intorno, e d’improvviso, guardando verso sua figlia, pensò che sarebbe diventata adulta e avrebbe conosciuto mari e laghi e si sarebbe distinta per arguzia e chiacchiere. E così pensarono anche i vicini e i lontani, ognuno di loro, pur sapendo che la morte era forse dietro l’angolo, riuscì a vedersi proiettato in avanti, verso il proprio avvenire. Pandora aveva infatti liberato dal fondo del vaso qualcosa che mancava nel mondo e che Zeus non aveva previsto: la speranza.

 

Se questo libro fosse una canzone, un film, una serie tv

Lo guarderei o la ascolterei sei volte come ho letto il libro!

Mitiche è fantastico, pieno di informazioni utili ed educative perché ti insegnano a non fare gli stessi errori delle protagoniste. In questo libro sono evidenziati il coraggio delle donne, l’amore e la libertà, sono valori fondamentali per vivere e se non imparati a questa età si rischia di fare scelte irrimediabilmente sbagliate. Il libro è anche scritto molto bene con parole comprensibili e lo consiglierei ad un pubblico dagli otto anni in su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *