Scaffale

Il meglio di me


Gabriele Medas 4°Q


Autore/Autrice

Nicholas Sparks

Editore

Frassinelli

Il libro

Le vicende hanno ambientazione in due fasce di tempo molto diverse ma importanti.
I protagonisti sono prima adolescenti e poi diventano adulti, l’incontro che scaturisce dalla morte dell’anziano signore Tuck li segna da quel momento in poi perché si riaccende una fiamma di passione molto percepita da entrambi.
I due sono condannati all’amore perché si amano follemente e si capiscono perfettamente.
Da adulti però non si può giocare con i sentimenti, Dawson per primo capisce che del loro amore rimarrà, solamente una grande amicizia eterna, fuori da ogni regola e schema; Amanda è sposata, ha un figlio e un marito a cui dedicarsi ed è lei che tra i due fa più fatica ad accettare la realtà.
Il messaggio che il libro vuole portare al lettore è quello di aprire gli occhi alla vita, ci sono situazioni per cui vale lottare e fare pazzie mentre altre circostanze particolari e sentimentali bisogna considerarle con coscienza e rispetto della persona a cui ci stiamo riferendo.
Questo non solo nell’amore ma a scuola, al lavoro, con amici, con gli estranei.

Perché leggere questo libro

Il libro è molto bello e ha una trama avvincente nonostante il finale che per alcuni potrebbe essere negativo.
Il genere del libro si attesta come romantico ma non come i soliti amori di tira e molla che si vedono spesso, questo libro è moderno!
Apre gli occhi alla realtà che noi stessi potremmo vivere un domani perché la storia di Dawson e Amanda è una storia d’amore semplice, probabilmente reale, basata sui sentimenti e sul benessere, non come oggi sfortunatamente basato al 60% sul denaro e 40% sull’amore.
Il linguaggio è semplice, il loro amore è semplice, i due non hanno molte richieste e cosa più importante si sentono liberi e felici.
Leggere questo libro potrebbe aprirti gli occhi alla vera realtà e immedesimarti nella situazione a volte piacevole, altre volte meno.

A chi può piacere questo libro

Invito tutti coloro che amano la dinamicità, la determinazione e la passione a leggere questo libro.
È un libro moderno come ho detto prima, esprime caratteri e situazioni coincidenti alla vita reale.
A me ha conquistato perché non ci sono momenti statici o fermi ma la vicenda si ambienta in due periodi di tempo diversi e con riflessioni e comportamenti diversi ma consoni all’età dei protagonisti.
Il libro non si individua proprio nel genere romantico secondo me, perché oltre all’amore il libro parla della vita, degli affetti, dei sentimenti, del futuro, degli amici; sono elementi di riflessione personale ed esaltazione dei vizi e virtù dell’essere umano.
L’essere umano vive per un periodo di tempo minimo rispetto a ciò che lo circonda e ha già un tempo prestabilito, l’uomo e la donna devono occupare questo spazio di tempo che si svolge ad un ritmo circolare e senza logico; ciò che noi facciamo determina il nostro tempo.
Ognuno è fautore di se stesso, concludere percorso durante la vita vuol dire aver vissuto.

Una frase del libro da conservare

“Cara Amanda, quando ero giovane cercavo un significato per tutto, una ragione, un disegno, ma tutto quello che mi è accaduto sembra un incidente. Forse ormai ho perso la fiducia. Quando mi sono salvato dall’esplosione ho cominciato a chiedermi se davvero non ci fosse uno scopo nella mia vita, forse ero sul sentiero del destino, anche se ancora non me ne rendevo conto. Quando ti ho rivista ho pensato che fosse la nostra seconda possibilità, tu hai dei doveri e questo lo capisco e vuoi mantenerli, ti amo ancora di più per questo. Spero di rivederti un giorno ma se non dovesse accadere, sappi che questi ultimi giorni sono stati i più belli della mia vita, amo chi sono quando sono con te, Amanda. tu sei la mia migliore amica, il mio amore più grande, tu sei il meglio di me! Per sempre Dawson!”

Se questo libro fosse una canzone, un film, una serie tv

Paragonerei questo libro alla canzone “Il mio mondo migliore” di Giorgia.
La canzone ha un’intensità forte e chiara che risalta per chi ha voglia di vivere e godersi la vita.

L’autore/autrice di questa recensione viene da

Bologna

Scuola

Gaetano Salvemini

Gruppo di lettura

4°Q

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.