Scaffale

Asia Estrema


Matilde Misceo, Antonio Muserra, Anita De Siati e Silvia Marzano, Classe 3C


Autore/Autrice

Gaetano Appeso

Editore

Antonio Dellisanti Editore

Il libro

È possibile fare un viaggio nelle meravigliose, ma estreme e pericolose terre asiatiche, zaino in spalla totalmente da solo? È quello che fa l’Ufficiale della marina di Taranto, Gaetano Appeso nel libro Asia Estrema, dove l’autore grazie al suo taccuino raccoglie le storie tristi o felici, di coloro che incontra per strada o i momenti di cultura nei villaggi e templi. Ma Gaetano non è totalmente solo, infatti in alcuni punti, incontra dei personaggi secondari come la ragazza inglese o l’anziano Edi, che lo aiuteranno molto geograficamente, culturalmente ed emotivamente. Emotivamente, perché? Perché ogni personaggio che incontra gli trasmette dei messaggi e delle emozioni completamente diverse tra loro, come riflettere sulla vita e la morte o sulle condizioni di vita. Una delle cose che colpisce di più il lettore ,infatti, è un senso quasi di tristezza che diventa compagno di viaggio dell’autore, che rende questo libro, rispetto agli altri, più toccante e profondo, ma comunque adatto a grandi e piccoli e a chiunque adori viaggiare. Grazie alle descrizioni molto accurate sembra di stare lì affianco a Gaetano a esplorare posti remoti, per scoprire quali sono le culture dei popoli che abitano in queste zone o anche per conoscere la storia delle persone incontrate durante il tragitto. Si è aiutati anche dalle fotografie sparse nel libro che danno l’impressione che il tempo scorra più lentamente, che i minuti, le ore, i giorni durino di più, sembra anche che l’autore abbia fatto un viaggio fra i colori: il verde delle foreste, i colori sgargianti dei vestiti, il blu cobalto dell’Indonesia oppure i grigi visi grandi e paffuti scolpiti nella roccia dei templi dell’Indocina ma per entrambe le zone il marrone sporco dei fiumi riporta subito alla realtà, ai bambini e mendicanti per le strade vestiti con stracci e alla grande povertà. È un libro alla scoperta di luoghi e popoli remoti, ma anche un viaggio interiore alla scoperta di noi stessi.

Cliccate qui per vedere il video-reportage di Asia Estrema!

Perché leggere questo libro

Perché leggere questo libro? Per crescere, per confrontarsi con un mondo lontano, per conoscere nuovi territori e la loro storia, per emozionarsi, per sorridere e riflettere, per viaggiare anche nella nostra anima.

A chi può piacere questo libro

A tutti coloro che amano il viaggio, come confronto e crescita, a chi è curioso di conoscere i popoli e le loro storie ai bambini, ai ragazzi e ad ogni fascia di età che sia capace di chiudere gli occhi e viaggiare accanto all’autore.

Una frase del libro da conservare

Perdete la concezione del tempo, guardate il mare senza fretta e il cielo alla ricerca di una costellazione amica, fermatevi spesso a far riposare il fiato e il cuore. Così, passo dopo passo, disegnerete il vostro itinerario

Gaetano Appeso

Asia Estrema

Se questo libro fosse una canzone, un film, una serie tv

Come canzone: Somewhere over the Rainbow – Israel “IZ” Kamakawiwoʻole

Come film: sicuramente tutti quelli di Indiana Jones!

Gruppo di lettura

classe 3 C

La lettura di questo libro ci ha affascinati ed emozionati al tempo stesso. Quando lo abbiamo terminato siamo rimasti in silenzio per un po’, c’era grande emozione e un po’ di malinconia, come se fosse finito anche il nostro viaggio e fossimo tornati a casa e già sentissimo la mancanza di quei luoghi e del nostro compagno di viaggio.

Il libro è stato spunto anche per alcuni percorsi d’esame.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *