La Peste, Un libro tante scuole

Evoluzione morale nel contesto della peste


3L


Una cosa che ti ha colpito

Un aspetto che mi ha colpito è l’evoluzione del comportamento della popolazione durante il romanzo. All’inizio, quando i topi iniziavano a morire, ognuno pensava solo al proprio orticello, lo possiamo notare quando un direttore d’albergo commenta: “adesso siamo tutti come gli altri” riferendosi al fatto che i topi muoiono negli ascensori del suo albergo come in ogni altro angolo della città. Questo risentimento va via via diminuendo nel corso dell’opera, fino a quando la popolazione si rende conto che sono tutti sulla stessa barca, e abbandonano l’indifferenza verso il morbo. Lo dimostra l’aumento dei volontari per aiutare Rieux. Comportamento che alcuni manterranno imparando qualcosa dalla sventura e altri dimenticheranno, non avendo imparato nulla dalla tragica esperienza del morbo.

Una frase del libro da conservare

“Se ogni generazione si crede destinata a rifare il mondo, il compito della propria era quello di impedire che si distruggesse”

Commento al libro “La peste” di A. Camus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.