Un libro tante scuole

Doppio giuramento


classe 1 A; commenti di Isabella, Alessio, Greta


Una cosa che ti ha colpito

Nonostante il fatto che Arturo conoscesse solamente da un giorno la donna, inizia subito ad instaurare un rapporto particolare con lei. Ha subito l’impressione di conoscerla e, per questo, rimane colpito: solitamente tutti, compreso il padre, gli parevano misteriosi, mentre, con questa donna, la situazione è opposta ed inaspettata. Grazie a questo si sente, per la prima volta, protetto e compreso.

Un’altra cosa che ti ha colpito

Nel capitolo L’anello di Minerva Arturo e la moglie del padre continuano a parlare, discutendo della movimentata infanzia del ragazzo. Qui emerge la figura di Silvestro, il giovane balio che ha cresciuto Arturo. Sentendo che Silvestro nutriva Arturo con il latte di capra, la donna si scandalizza e dice che avrebbe voluto crescere lei il ragazzo, per farlo vivere in un ambiente più materno ed accogliente. Tuttavia, quando Arturo parla del carattere di Silvestro, la giovane sposa cambia idea e gli propone, un giorno, di andare a vivere con lei a Napoli per cercare il balio.

La moglie del padre di Arturo, in questo capitolo, si comporta proprio come una vera madre nei confronti del ragazzo. Appena sente il modo in cui Silvestro ha cresciuto Arturo inizia a nutrire dei pregiudizi pensando che la presenza del balio sia stata dannosa per il protagonista, ma, quando vede che Silvestro rappresenta una tonta di felicità per Arturo, cerca di renderlo felice proponendogli di andare a cercarlo per non farlo sentire solo.

Una frase del libro da conservare

“Tale frase ti conosco mi venne naturale. E al dirla mi accorsi fra me, sorprendendomi, che, per quanto curioso, ciò era proprio vero: tutte le altre persone (e mio padre, lui, più di tutti!) mi rimanevano sempre misteriose, e questa, invece, che avevo incontrata oggi per la prima volta, mi pareva già di conoscerla a memoria.”

Gruppo di lettura

classe 1 A; commenti di Isabella, Alessio, Greta

Nel capitolo Doppio giuramento la nuova moglie del padre di Arturo intrattiene un discorso con il ragazzo in cui elogia la sua città natale, Napoli, affermando che sia la migliore del mondo. Arturo, nel bel mezzo della conversazione, scoppia a ridere facendo infastidire la donna che, per dimostrare di non dire falsità, inizia a fare giuramenti sul suo onore. Successivamente il discorso prende una piega diversa e la donna mostra empatia nei confronti di Arturo poiché ha trascorso la vita senza una figura materna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.