La Peste, Un libro tante scuole

Complicato


Valeria Castrucci, 4G


Una cosa che ti ha colpito

Il modo in cui è stato scritto.

Un’altra cosa che ti ha colpito

Il punto di vista da cui è raccontato.

Una frase del libro da conservare

“Alcuni di noi tuttavia si ostinavano a scrivere e non cessavano di immaginare soluzioni per comunicare con l’estero.”

Se questo libro fosse una canzone

Eros Ramazzotti, “L’aurora”

Se ti è piaciuto La Peste, leggi o guarda anche

Sinceramente non lo so, non è proprio il mio genere, quindi non credo di conoscere libri simili a questo.

Be’, è complicato scrivere un commento su questo libro: mi ha coinvolta, per me una cosa nuova visto che la maggior parte dei libri di questo genere mi annoiano molto; vengono raccontati dal punto di vista storico o medico, e a meno che non ti interessino la storia o la medicina non daresti mai una chance a libri del genere. Ma Camus assume un punto di vista emozionale, sentimentale e credo che sia stato questo il motivo per cui è stato amato. Non ci interessa di pandemie, di morti, di separazioni finché non ci toccano o ci fanno sentire qualcosa dentro nella pancia: e questo libro mi ha fatto sentire molto, mi ha ricordato che una pandemia può farti toccare il fondo in tutti i modi. Un po’ troppo duro in alcuni punti, ma nel complesso per me è stata una buona lettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *