La Peste, Un libro tante scuole

Commento la Peste


Giorgio Venturino


Una cosa che ti ha colpito

Una cosa che mi ha colpito del libro è che la peste possiamo paragonarla alla pandemia di Covid-19, in quanto ha colpito tutto, o per lo più , tutta la popolazione globale. In tutti e due i casi bisogna stare isolati se si contrae la malattia o il virus, con la differenza che il Covid-19 è curabile attraverso la medicina e tecnologia di oggi e quindi ci sono meno decessi ; invece, al contrario, la peste ha causato sicuramente più morti, perché all’epoca non esistevano ancora tutte le tecnologie di oggi.

Una frase del libro da conservare

“Forse è meglio per Dio che non crediamo in lui”.
Questa frase a mio parere ha un significato ben preciso dove il lettore apprende che la peste viene interpretata dalle persone come una punizione senza alcun motivo, poiché quest’ultime venerano Dio attraverso preghiere e cerimonie.

Commento su “La peste” di Giorgio Venturino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *