La Peste, Un libro tante scuole

Commento al libro “la Peste”


Greta Vaccarella e Clelia Veronese


Una cosa che ti ha colpito

La cosa che più ci ha colpito di questo libro è stato vedere come l’autore sia riuscito a descrivere una situazione di degrado e epidemia generale attraverso un’analisi estremamente specifica, eppure non riduttiva, dei singoli personaggi.

Un’altra cosa che ti ha colpito

un’altra cosa interessante è come, leggendo questo libro, si riescano a ritrovare numerosi parallelismi tra la situazione descritta e quella attuale: il modo in cui le persone reagiscono, le normative imposte da parte delle autorità, il graduale adattamento alla nuova realtà dell’isolamento..

Una frase del libro da conservare

“E poiché un uomo morto ha peso solo se qualcuno l’ha visto morto, per l’immaginazione cento milioni di cadaveri disseminati nella storia sono soltanto fumo”

Ci è rimasta impressa questa frase perché non sono poche le persone che tuttora, pur davanti all’evidenza dei fatti, continuano a sottovalutare l’importanza e la gravità della situazione pandemica vedendola come una cosa astratta e distante.

Se questo libro fosse una canzone

Una canzone che ci sembra che possa descrivere al meglio questo libro è “Un medico” di Fabrizio de Andrè, dove l’autore racconta del sogno utopico di un medico di poter dedicare la propria vita esclusivamente alla cura degli altri per poi rendersi conto che “il dottore alla fine è solo un mestiere” come tanti altri.

Se ti è piaciuto La Peste, leggi o guarda anche

Se vi è piaciuto questo libro vi consigliamo di vedere il film 93 giorni, sulla diffusione del virus Ebola in Nigeria nel 2014, oppure di leggere il saga dei “The maze runner”, che soprattutto nel terzo libro e nel libro aggiuntivo “Il palazzo degli spaccati” affronta il tema della diffusione di un virus letale.

Gruppo di lettura

Greta Vaccarella e Clelia Veronese

Analisi del libro “La Peste” di A. Camus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *