La Peste, Un libro tante scuole

“Solo topi”


Camila Pino


A seguito del diffondersi della peste nella città di Orano (una semplice prefettura francese della costa algerina), le autorità inizialmente ostili nel prendere contromisure , si vedono successivamente costrette a creare un cordone sanitario ed isolare il territorio infetto; nessuno può entrare o uscire dalla città. é indetto un coprifuoco dopo le 23:00, ma nonostante le misure adottate il numero di contagi non diminuisce . All’inizio la reazione è varia : chi si affida alla propria fede , chi aspetta risultati dalla scienza. Con il passare del tempo si risveglia il volontariato e la voglia di unirsi per sconfiggere la malattia e il disagio creatosi. L’uomo è costretto a mettere da parte i propri problemi per dedicarsi a quelli degli altri uomini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *