La Peste, Un libro tante scuole

Ricordi vivi dentro ognuno di noi


Brakaj Rebeka


La peste di Albert Camus è un romanzo che narra di una peste nata a Orano in Algeria. Il tutto ha inizio quando nella città si iniziano a notare molti topi morti. Poco tempo dopo anche le persone iniziano ad ammalarsi di questa malattia portando alla città ad essere messa in quarantena. Il protagonista e medico Rieux insieme a Castel producono un siero che si rileva funzionante e così a poco a poco la gente inizia a guarire.
Il libro ora più che mai ci appare vicino a noi, le vicende e le emozioni provate dai personaggi sono simili a quelle che stiamo provando noi.
Nel libro di Camus si narra solo di un’ epidemia e nonostante durante gli anni diversi paesi ne sono stati interessati nessuno avrebbe mai immaginato in una pandemia.
La quarantena, la paura e lo sconcerto di fronte al numero di morti sono ancora ricordi vivi dentro ognuno di noi. Ma finalmente siamo in grado di trovare un po’ di speranza grazie al vaccino.
Leggendo questo libro mi sono emozionata, tutte quelle paure e incertezze presenti nel libro sono le stesse provate da noi. Una sensazione che non avremmo magari potuto capire così bene se avessimo letto il libro prima di questa epidemia mondiale.
Consiglio questa lettura a chiunque ami leggere ma anche per ricordarci quanto dolorose sono le epidemia e di non dare mai nulla di scontato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *