21 maggio 2022, Cronache, Salone del Libro 2022

Il mondo post apocalittico di Andrea Delogu


Martina La Faietta e Annalisa Giuliacci, Liceo Alfieri


Come lo immagini un mondo post apocalittico? “

La pandemia ha sicuramente suscitato questo interrogativo in tutti noi: proprio per questo la scrittrice trentanovenne Andrea Delogu ha deciso di iniziare a scrivere il suo romanzo “Contrappasso” (pubblicato da Harper Collins).

Quest’opera, come spiega l’autrice durante la conferenza di sabato 21 maggio al Salone del Libro di Torino, descrive un mondo crudo e violento, un mondo post-apocalittico, dove regnano regole disumane, stabilite interamente dalla società che si è ritrovata a doversi ricostruire da capo e dove sembra non esserci spazio per l’amore. Andrea Delogu  tiene a specificare che di amore, invece, ce n’è parecchio, ma è espresso in un modo diverso, adattato alla nuova civiltà.

Un’affermazione della scrittrice ci ha colpite in modo particolare: “per molto tempo ho pensato di voler pubblicare il libro in maniera anonima”. Andrea spiega che, nel corso della sua carriera, si è dovuta interfacciare spesso con i pregiudizi, arrivando addirittura a chiedersi chi avrebbe comprato un libro scritto da una conduttrice televisiva. In questa situazione le è stato di aiuto l’appoggio degli editori e della propria famiglia, che le hanno spesso ricordato che si possono  sempre sperimentare nuove strade, anche se se ne era già scelta una.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.