L'Europa ancora da scrivere

L’Europa che i giovani vorrebbero


Nome degli autori o della classe: Classe 3 R, "Sella-Aalto-Lagrange", sede "Lagrange" 2020/2021


1° - Zona libera

Ogni tipo di diversità deve essere accettata e protetta (diversità religiosa, di etnia, di cultura ecc.); non deve essere imposta nessuna religione o corrente di pensiero; dare voce alle minoranze.

2° - Opportunità per tutti

Per chiunque vive o arriva in Europa devono esserci le stesse opportunità di studio e di lavoro; bisogna che vengano premiate le persone che mostrano di avere un grande spirito di iniziativa anche se provengono da un paese extraeuropeo; facilitare la concessione della cittadinanza all’interno dei singoli Stati, riconoscendo lo ius soli, e abbreviare l’iter per l’acquisizione della cittadinanza stessa da parte di chi ne fa richiesta.

3° - Maggiore divulgazione del funzionamento e delle possibilità dell'UE

Avvicinarsi di più ai cittadini con una comunicazione più ampia, più chiara e più diretta su tutto quello che l’UE fa per i suoi cittadini e sulle opportunità che mette a loro disposizione.

4° - Maggiore uguaglianza e reciproca responsabilità tra i Paesi membri dell'UE

Non sottolineare le diversità tra i vari paesi, ma abbattere i confini ed evidenziare gli elementi in comune in quanto membri della stessa comunità.

5° - Uguaglianza economica

Fare in modo che non solo ci sia una stessa moneta, ma anche che i salari dei lavoratori siano uniformati a livello europeo, a partire da un salario minimo.

6°- Solidarietà economica e sociale nei confronti delle persone in difficoltà

Prevedere aiuti in denaro per chi si trova in difficoltà economica e aiutarlo a trovare un lavoro; tutelare i genitori rimasti da soli a crescere i figli; ridurre i tempi e le spese dei divorzi così da andare incontro alle esigenze di chi non può sostenerne i costi elevati.

7° - Supporto economica per chi vuole avviare un'attività

Prevedere degli aiuti finanziari per coloro che intendono avviare una loro attività economica autonoma; prevedere anche degli aiuti economici per coloro che, per vari motivi, perdono il lavoro.

8° - Sanità gratuita per tutti

Prevedere l’accesso gratuito alle prestazioni sanitarie per tutti i cittadini dell’UE; rafforzare i centri anti violenza in tutti i paesi membri; supportare, economicamente o con assunzione di nuovo personale o con l’impiego di nuovi macchinari, i sistemi sanitari dei singoli Stati; aiutare e favorire tutti coloro che vorrebbero studiare medicina.

9° - Politica migratoria comune

Adottare una politica migratoria comune, che non lasci nessuno dei paesi dell’UE ad affrontare da solo il problema dell’immigrazione; tutelare i migranti non solo dal punto di vista economico, ma anche da quello politico e sociale.

10° - Migliore gestione dei sistemi carcerari comunitari

Finanziare, a livello comunitario, i programmi volti al recupero e al reinserimento sociale dei detenuti; prevedere, sempre a livello comunitario, un inasprimento delle pene per alcuni tipi di reati, soprattutto quando i criminali sono recidivi.

Gli studenti della 3 R dell’istituto “Sella-Aalto-Lagrange”, sede “Lagrange”, a.s. 2020/2021 hanno immaginato l’Europa che vorrebbero nell’immediato futuro: un’Europa aperta agli altri, rispettosa delle differenze culturali e attenta ai più deboli e alle persone in difficoltà; un’Europa che sia anche in grado di supportare gli altri paesi, soprattutto di fronte al fenomeno migratorio che tocca direttamente alcuni Stati più di altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *