L'Europa ancora da scrivere

Il decalogo di Rocco Di Bari, classe 2^C


Nome degli autori o della classe: Rocco Di Bari, classe 2^C


1° - Una reale unità europea

Un’ Europa effettivamente unita sotto ogni profilo, che obiettivamente tuteli gli interessi di tutti i suoi stati.

2° - Consapevolezza dell’essere “cittadino europeo”

L’Europa deve rendere le sue genti coscienti del progetto unitario al quale stanno partecipando, cosicché prendano atto dei diritti e dei doveri che gravano in capo ad un cittadino europeo.

3° - Cooperazione tra gli stati partecipanti al progetto

Tutti gli stati partecipanti al progetto devono effettivamente cooperare tra loro alla sua realizzazione al fine di raggiungere un obbiettivo comune che dovrà essere un’Europa migliore.

4° - Ridurre la disparità di sviluppo tra gli stati membri

Gli stati partecipanti dovranno impegnarsi a ridurre eventuali disparità di sviluppo tra gli stati partecipanti e, se necessario, gli stati “più forti” dovranno aiutare gli stati “più deboli” al fine di creare un equilibrio tra coloro che fanno parte del progetto.

5° - Eliminazione di ogni tipo di discriminazione

Obbiettivo comune e primario degli Stati partecipanti deve essere quello di eliminare nell’Europa che sarà qualsivoglia tipo di discriminazione che riguardi il sesso, l’orientamento sessuale, la religione ed il reddito. Ogni cittadino europeo dovrà essere uguale di fronte alle Istituzioni ed alle leggi.

6° - Diritto d’accesso all’istruzione

Ogni cittadino europeo, senza distinzione alcuna, avrà diritto d’accesso all’istruzione. Dovrà essere obbligo di ogni stato partecipante quello di aiutare, anche economicamente, i cittadini meno agiati per consentirgli l’accesso alla scuola secondaria, all’università e ad eventuali corsi di studi successivi alla laurea.

7° - Incoraggiare la creatività, l’innovazione e l’imprenditorialità

L’Europa, attraverso ogni stato partecipante, dovrà incoraggiare e promuovere i progetti proposti da parte dei suoi cittadini che si caratterizzino per la novità delle idee proposte, anche a livello imprenditoriale, così favorendo, anche attraverso aiuti economici, la loro nascita e sviluppo.

8° - Principio dell’accoglienza

Ogni stato partecipante al progetto sarà obbligato ad accogliere, curare e difendere sul proprio territorio qualsiasi persona che sia in fuga dal proprio paese di appartenenza, esterno all’Europa, a causa di persecuzioni legate a discriminazioni basate sulla razza, religione o sesso.

9° - Economia sostenibile

Sarà comune interesse di tutti gli stati partecipanti al progetto quello di conciliare la crescita economica dell’Europa con il rispetto dell’ambiente che ci circonda, anche attraverso un suo attento sfruttamento, così da consentirne l’utilizzo anche alle generazioni future.

10° - Voce e spazio ai giovani

l’Europa dovrà aiutare la formazione dei giovani affinché essi possano meglio esprimere i bisogni della società e provvedere alla risoluzione dei problemi che incontreranno sul loro cammino da cittadino europeo.

L’Europa ancora da scrivere di Rocco Di Bari, classe 2^C della scuola media Michelangelo di Bari.

4 commenti

  1. Disanima perfetta! Concorde su tutto! Spero davvero che la nuova generazione sia promotrice della vera innovazione del mondo!! Propositi davvero importanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *