L'Europa ancora da scrivere

I 10 cambiamenti


Nome degli autori o della classe: Classe Prima Collegio Gallio


1° - Libertà

Libertà di parola e di pensiero, di viaggiare, di studiare, di innamorarsi, di fare amicizia, di lavorare, di fare scoperte e ricerca in tutta Europa, senza barriere e censure; è importante però anche conoscere i diritti e i doveri di tutti affinché le regole condivise vadano rispettate e tutelate. Non si tratta di un limite, ma di riconoscere la libertà inviolabile di ciascuno di noi.

2° - Educazione e Formazione

Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, che sia un’opportunità di apprendimento per tutti, senza discriminazione di genere, per realizzare tutti i tuoi sogni; permettere agli studenti di scegliere il proprio percorso di studi, in maniera personale, in tutti i cicli di istruzione, per migliorare le competenze su un ramo specifico a seconda delle tue inclinazioni ed interessi. L’Europa dovrebbe fornire a tutti gratuitamente il materiale scolastico necessario alla frequenza e allo studio, per tutti i cicli di istruzione. Eliminare ogni forma di bullismo e cyberbullismo promuovendo creando sistemi di protezione e segnalazione per tutti i più giovani e gruppi virtuali o in presenza di scambio di opinioni tra ragazzi per aiutare e supportare le vittime di bullismo. Proporre più borse di studio per merito.

3° - Tutela dell'ambiente e del territorio

Adottare politiche comuni europee in materia ambientale: preservare, proteggere e tutelare l’ambiente e il territorio e il patrimonio culturale e artistico dell’Europa; ridurre ed eliminare ogni forma di inquinamento attraverso l’adozione di forme alternative di energia (eolica, solare), limitare l’uso di auto, implementare quello di auto elettriche, il trasporto pubblico e l’uso di biciclette e creare piste ciclabili e percorsi a piedi; fare la raccolta differenziata, consumare i prodotti con imballi riciclati e a km 0 per ridurre la temperatura del riscaldamento globale e preservare il clima, la flora e la fauna; costituire più parchi nazionali protetti; adottare uno stile di vita eco sostenibile, risparmiando l’energia in casa e nei luoghi pubblici, non sprecare acqua, usare la borraccia al posto della bottiglietta di plastica; tutelare mari, fiumi e oceani attraverso forme di pulizia e controllo con immersioni ripetute.

4° - Uguaglianza

Considerare le persone come uguali, senza nessuna forma di discriminazione sociale, politica, economica, culturale, religiosa, di genere. Uomini e donne devono godere degli stessi diritti e doveri. Eliminare ogni forma di razzismo e xenofobia poiché siamo tutti appartenenti ad una stessa specie umana: bisogna quindi accogliere i migranti e farsi carico delle loro necessità. Superare ogni forma di pregiudizio nei confronti delle diversità: non giudicare le persone dall’aspetto esteriore e in maniera superficiale. Fornire alle persone con disabilità ogni strumento necessario a superare barriere e a non sentirsi limitati nel pieno sviluppo della loro personalità. Sviluppare una nuova cittadinanza europea garante di una convivenza basata sul reciproco riconoscimento e rispetto della dignità di tutti e delle pari opportunità: ad esempio far sì che in ogni ambito della società (lavoro, scuola…) ci siano persone di origini diverse e di genere diverso per superare limiti e pregiudizi.

5° - Lavoro e ricerca

Permettere a tutti di scegliere il lavoro che più desiderano, eliminando ogni forma di sfruttamento o discriminazione soprattutto nei confronti dei più giovani; aiutarli ad ottenere un lavoro nel minor tempo possibile, dopo aver concluso il proprio ciclo di istruzione (qualsiasi), con una retribuzione adeguata allo stile di vita del paese in cui risiede affinché possa vivere dignitosamente e dedicarsi sia al lavoro, ma anche permettergli di viaggiare e creare una famiglia in futuro. Lottare contro la povertà economica e creare sistemi di assistenza sociale: ad esempio, garantire servizi gratuiti oppure adeguati al livello di retribuzione della famiglia, dare contribuiti economici forniti dagli Stati a chi ne ha più bisogno. Assumere più ricercatori per contribuire al progresso dell’Europa, soprattutto in campo medico, ad esempio per prevenire la diffusione di malattie e creare cure sempre più avanzate per tutti. Creare più opportunità di lavoro e maggiore mobilità lavorativa: muoversi e trasferirsi in tutta Europa (e anche nel mondo) senza limiti, proporre più attività di stage / tirocinio curricolare (retribuito) per permettere agli studenti di pagarsi gli studi in maniera autonoma. Rendere i paesi europei sempre più aperti al progresso tecnologico, portandoli tutti alla pari, senza distinzioni, vantaggi o svantaggi.

6° - Sanità e assistenza sociale

Creare ospedali e ambulatori medici gratuiti per tutti i cittadini europei, dislocare o realizzare ospedali specifici per la cura di certe malattie evitando così il sovraccarico di strutture già esistenti. Costituire un sistema di trasporto di malati / feriti rapido ed efficiente (elicotteri, ambulanze, auto-mediche) e creare corsie preferenziali adatte e adeguate ad ogni strada di ogni Stato. Aggiungere stazioni, piccole basi o presidi medici in cui una persona può ricevere prime cure o assistenza in caso di necessità. Creare un sistema integrato di condivisione e distribuzione efficiente ed efficace di farmaci (ad esempio i vaccini), di personale sanitario (medici, infermieri), strumenti medici all’avanguardia per tutti i paesi europei. Migliorare e implementare la ricerca in ogni campo medico: assicurazioni sulla vita e sulla ricerca di persone scomparse in zone a rischio / isolate. Regolarizzare l’assistenza privata dedicata alle persone anziane e delle persone senzatetto (creazione di case apposite per l’assistenza e l’integrazione nel tessuto sociale). Cure e assistenza medica gratuite in tutta Europa.

7° - Cooperazione tra paesi nella politica estera

Creare un sistema di cooperazione tra tutti i paesi europei, ma anche aperto al resto del mondo, per risolvere controversie legali e mettere in atto, in maniera rapida e coesa, forme di aiuto economico, sociale, sanitario, culturale. Avere una politica europea unita: condividere e avere idee comuni e non frammentate per fare fronte unitario davanti a questioni di politica internazionale.

8° - Lotta alla criminalità organizzata

Lotta alla mafia e alla criminalità organizzata; organizzare corpi speciali di polizia comuni per sventare ogni possibile atto di terrorismo. Creare sistemi detentivi all’avanguardia. Aumentare e migliorare i sistemi di difesa comunitari. Trasmettere l’insegnamento dei grandi della storia che si sono sacrificati per l’umanità nella lotta contro la criminalità: Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

9° - Arte e Cultura

Condividere le opere artistiche a tutti i paesi europei; rendere musei e gallerie d’arte gratuite per tutti i cittadini; digitalizzare i musei per permettere anche a chi non può viaggiare di godere delle bellezze artistiche e della storia. Valorizzare il patrimonio storico e culturale di ciascun paese, tutelarlo e proteggerlo da intemperie e catastrofi naturali. Aumentare i controlli qualità delle opere artistiche e implementare ogni attività di restauro a carico degli Stati. Pianificare sistemi di controllo e sicurezza dei visitatori dei musei e delle gallerie d’arte. Organizzare visite di istruzione o viaggi di istruzione e collaborazioni tra scuole dei diversi paesi per trasmettere le bellezze artistiche e culturali del proprio territorio / paese.

10° - Giustizia e Difesa

Creare un sistema di forze armate e militari condivise tra tutti i paesi europei per sventare ogni forma di attentato, mobilitarsi velocemente ed efficacemente in momenti di difficoltà e di necessità. Cooperare a livello internazionale per la pace e la giustizia. Implementare il numero di poliziotti che vigilano per le strade e mantengano l’ordine in ogni città europea. Creare un corpo speciale di uomini delle forze armate dedicate all’accoglienza migranti nel Mediterraneo, alla loro assistenza e a stroncare ogni forma di traffico di esseri umani. Intavolare con i paesi del mondo in guerra momenti di incontro per aiutare all’emancipazione e all’indipendenza del paese verso forme più democratiche e di integrazione. Creare una Costituzione Europea e far sì che ogni paese la ratifichi e la adotti a livello comunitario.

I 10 cambiamenti per l’Europa secondo i ragazzi e le ragazze della classe Prima del Collegio Gallio di Como.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *