20 maggio 2022, Cronache, Salone del Libro 2022

Come il fantasy può darci risposte del mondo reale


Maria Daviso, Maddalena Contino, Redazione Liceo Alfieri


Il fantasy è davvero così surreale?

Venerdì 20 maggio 2022 al Salone del Libro di Torino Marco Peano, Vanni Santoni, Chiara Valerio e Simona Vinci, intervistati da Loredana Lipperini hanno tenuto l’incontro intitolato “Scrivere è come sognare”. I quattro autori hanno discusso del genere fantasy e di come questo tenda a essere razionalizzato da una società ormai basata sul realismo.

Ognuno degli intervistati nel proprio libro ha raccontato, tramite personaggi e contesti fantastici, aspetti e interrogativi del mondo reale.

Nel libro di Marco Peano intitolato Morsi, lo scrittore racconta la storia di Sonia e Teo, due ragazzini che dovranno scoprire il mistero che avvolge la loro cittadina, trattando inoltre il tema della crescita.

Vanni Santoni invece, con La verità su tutto, parla della scoperta del lato surreale del mondo fatta dalla protagonista Cleopatra che la porterà a una rinascita personale.

In Così per sempre, Chiara Valerio presenta un Dracula moderno che vede il sangue non solo come nutrimento, ma come legame tra gli esseri umani, da cui dipende loro la vita (oltre a quella dei vampiri).

Infine Simona Vinci, autrice di L’altra casa, collega realtà e fantasia in una villa del Settecento in mezzo alla pianura, dove i personaggi saranno sconvolti da inquietanti e inspiegabili avvenimenti e costretti a prendere importanti decisioni di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.