Adotta uno scrittore

La nostra fantastica esperienza


Matilda, Rachele, Greta, Marta P.


Autrice/autore adottato

Silvia Vecchini e Sualzo

Una cosa che ti ha colpito

Ci ha colpito il fatto che in ogni singola vignetta c’è un particolare nascosto che senza gli autori non avremmo scoperto o approfondito. Non avremmo mai pensato di trovare in un fumetto così tante emozioni rispetto ad un romanzo. Ci ha colpito la gentilezza e la disponibilità degli autori. Ci ha anche colpito che ci abbiano aiutati a creare un fumetto con semplici esercizi e come Sualzo ci abbia insegnato a creare personaggi complessi partendo da omini striminziti e aggiungendo particolari. Ci hanno anche insegnato a pensare ai personaggi che creiamo per le nostre storie.

La cosa più strana che è successa

La lunga barba rossa di Sualzo e come Silvia parli con fluidità. Hanno saputo raccontare questa esperienza (il terremoto) pur non vivendola. Hanno saputo equilibrare immagini e parole.

Una cosa che hai scoperto

Abbiamo scoperto la funzione degli spazi bianchi tra le vignette che al primo impatto sembrano inutili ma in realtà servono per immaginare ciò che succede tra una vignetta e l’altra.

C’è una domanda che non hai/avete fatto, ma che avresti voluto fare?

Quanti anni avevate quando avete iniziato a scrivere fumetti insieme? Perché questa passione? Come è lavorare in coppia, tra fumetti e vita quotidiana?

Ci ha colpito il fatto che in ogni singola vignetta c’è un particolare nascosto che senza gli autori non avremmo scoperto o approfondito. Non avremmo mai pensato di trovare in un fumetto così tante emozioni rispetto ad un romanzo. Ci ha colpito la gentilezza e la disponibilità degli autori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *