Adotta uno scrittore 2022

Riflessioni su “Storia di un figlio” di Enaiatollah Akbari


Classe Primo livello, secondo periodo del CPIA3 "Tullio de Mauro" di Torino


Riflessione  di Aya, che viene dal Mali, sul libro “Storia di un figlio” di Enaiatollah Akbari 

Mi è piaciuto molto il libro, è interessante sapere che c’è qualcuno che riesce a stare sempre meglio nonostante le difficoltà, perché credo che qualcuno di noi ha vissuto una storia simile o una parte di questa storia ma non tutti riescono e sono bravi a raccontarla in modo giusto. Questo libro mi fa anche vedere che la nostra casa non è solo dove nasciamo, è vero che lì abbiamo i familiari, gli amici, i parenti ecc.. ma a volte scopriamo che abbiamo anche seconda casa come è successo con Enaiatollah in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.