Tag "egitto"

Un viaggio tra le dune del deserto

“L’Egitto può competere con l’Antica Roma”. È questa la frase con cui Franco Forte introduce il collettivo Valery Esperian durante l’evento “Il romanzo dei Faraoni”, un progetto internazionale edito da Fanucci che prevede la pubblicazione di cinque volumi sui Faraoni più rappresentativi della storia. All’incontro hanno partecipato gli autori di Cheope. L’Immortale (Vincenzo Vizzini, Luigi Brasili) e Akhenaton. L’eretico (Elisa Bertini, Antonio Tenisci), presentando il loro percorso: un viaggio nel passato a

La verità su Giulio Regeni è vicina

“La nostra ricerca di verità serve tanto a mantenere viva la luce sulla storia di Giulio quanto a rendere onore all’immagine dei valori occidentali che ha incarnato”.  In questa frase Claudio Regeni ha riassunto il significato della conferenza  tenutasi presso la sala azzurra del Salone. Il legame tra la storia di Giulio e la lettura potrebbe sembrare superficiale, ma ha in realtà radici molto profonde.  La comunicazione e in particolare

Why do we need another revolution?

Torino, 19 maggio 2017 Anime arabe. In memoria di Giulio Regeni. No e mille volte no. Sono mille i simboli che gridano la rabbia degli egiziani nella città de Il Cairo. No alla violenza, no al colonialismo, no al razzismo, no ai soprusi, no alla violazione dei diritti e della dignità umana. È questo il contesto che ha fatto da sfondo alla brutale morte di Giulio Regeni al principio del

“Lo abbiamo riconosciuto dalla punta del naso”

Oggi al Cinema Apollo è stato raccontato l’orrore. L’orrore nella sua forma più barbara, quella della tortura di un giovane ricercatore universitario in Egitto: Giulio Regeni. Con la presenza di Paola Deffendi e Claudio Regeni (genitori di Giulio) con la loro avvocatessa, il presidente della Commissione per i Diritti Umani al Senato, Luigi Manconi e la giornalista Lina Attalah, si è parlato sia dell’ignobile processo diffamatorio subìto anche (e soprattutto) post

Anime Arabe. Una realtà difficile

Presso la Sala Azzurra del padiglione 3, Salone del Libro di Torino, si è svolta una conferenza con Lucia Sorbera, Paola Caridi, May Telmissany e Ahdaf Souef. Tema centrale di questo incontro sono le anime arabe, e l’importanza che ha la letteratura come mezzo di comunicazione. La finalità di questo incontro, è rompere il ciclo di de-umanizzazione degli Arabi, ultimamente vittime di razzismo per i recenti avvenimenti, collegati anche all’assassinio

Il corpo come forma di resistenza

Oggi giovedì 12 maggio 2016 si è tenuto, nello Spazio Internazionale Babel del Salone, un incontro relativo alle conclusioni del convegno “Mukhtafun/Desaparecidos: Una vecchia storia in un contesto nuovo” tenutosi ieri. Il dibattito è stato coordinato da Rosita Di Peri (Università di Torino) e sono intervenuti Stefano Allievi, sociologo delle religioni a Padova, Sharif Abdul Quddus e Andrea Teti dall’università di Aberdeen. Nella prima parte dell’incontro è stato trattato il

La lunga transizione araba

Il risveglio della dignità della popolazione e la ricerca della democrazia. Mercoledì 19 marzo, per il Festival Dedica a T.B. Jelloun,  si è tenuta al convento San Francesco una conferenza in cui si è discusso della primavera araba, ovvero della lunga transizione araba verso una forma di democrazia e di graduale allontanamento dal condizionamento religioso. L’intervista al professore Renzo Guolo, docente di Sociologia all’università di Padova ed all’inviata de “La Stampa”