Un libro tante scuole

Una fortezza nel mare


Serena Fusco, Daniele Lo Stritto, Lucia Alfonsina Abbatiello, Michele Iadevaia, Gerardo Saccone


Una cosa che ti ha colpito

L’amore per la propria terra.

Una frase del libro da conservare

“Là nei giorni quieti, il mare è tenero e fresco, e si posa sulla riva come una rugiada. Ah, io non chiederei d’essere un gabbiano, né un delfino; mi accontenterei d’essere uno scorfano, ch’è il pesce più brutto del mare, pur di ritrovarmi laggiù, a scherzare in quell’acqua.”

Elsa Morante, raffinata scrittrice del secolo scorso, narra, nel suo romanzo, dell’adolescenza solitaria di Arturo Gerace tra la voglia di restare per sempre un bambino spensierato e la necessità di crescere e visitare il mondo. Il tutto avvolto da un suggestivo paradiso terrestre, l’isola di Procida, quest’anno capitale della cultura, descritta minuziosamente dall’attenta autrice, tanto affascinata da quest’ultima che, suo marito Alberto Moravia, dichiarava di essere geloso del legame che la teneva stretta a questa terra. Proprio tali descrizioni, unite alla caratterizzazione accurata di ogni singolo personaggio, ci hanno reso la lettura piacevole, scorrevole e ci hanno permesso di entrare in prima persona nel racconto e di immedesimarci nelle personalità che riteniamo più simili alle nostre.
Ringraziamo il Salone del libro di Torino per averci dato l’opportunità di leggere questo meraviglioso premio Strega.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.