La Peste, Un libro tante scuole

La peste


Alessandra


Una cosa che ti ha colpito

Quello che mi ha colpito di più è stata la descrizione di Camus della città e delle emozioni dei suoi cittadini, soprattutto perché ho visto le somiglianze tra il comportamento degli abitanti e il comportamento della popolazione mondiale durante l’emergenza COVID-19

Un’altra cosa che ti ha colpito

Un’altra cosa che mi ha colpito è la morte dei personaggi, perché inoltre l’autore ci ricorda che i flagelli non risparmiano nessuno.

Una frase del libro da conservare

«È ragionevole descrivere una sorta d’imprigionamento per mezzo d’un altro quanto descrivere qualsiasi cosa che esiste realmente per mezzo d’un’altra che non esiste affatto»

Se questo libro fosse una canzone

Anche fragile – Elisa

Gruppo di lettura

3Q

Commento su “La peste” di Alessandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *