Adotta uno scrittore

Viola Giramondo: crescere come lettori


Classe 1F - scuola secondaria di I Grado D.Ranzoni di Trobaso (Verbania)


Autrice/autore adottato

Stefano Turconi e Teresa Radice

Una cosa che ti ha colpito

La graphic novel “Viola Giramondo” ci ha subito colpito per la bellezza e la cura delle illustrazioni e per la poesia che caratterizza le parole di questo libro. La possibilità di poter avere una copia ciascuno, ha permesso una lettura individuale e personale sia a casa, sia a scuola, durante le ore di laboratorio di lettura. E ci ha permesso di crescere come lettori più consapevoli, lavorando collettivamente, a gruppi e da soli in autonomia.

La cosa più strana che è successa

Le attività che abbiamo svolto son state molte: la più divertente è stata quella di attribuire a ogni compagno di classe un nome che lo caratterizzava, seguendo l’esempio di Hiawatha, il ragazzo pellerossa, uno dei meravigliosi personaggi che incontra Viola Giramondo. E questo è il risultato!

Una cosa che hai scoperto

Il libro ci ha permesso di applicare alcune strategie di lettura: analizzando in modo approfondito i personaggi abbiamo, tutti insieme, dapprima creato la carta d’identità di Viola sul nostro taccuino, poi, singolarmente, abbiamo costruito per ogni personaggio una maschera – carta d’identità di tutti gli altri protagonisti.

 

Abbiamo anche compreso che cosa è un personaggio corale e applicato le strategie di lettura “cuore, mano, cervello” per individuare che cosa prova, fa e sente un personaggio all’interno di un testo narrativo e “la curva a campana” per comprendere le fasi e il ritmo di una storia.

C’è una domanda che non hai/avete fatto, ma che avresti voluto fare?

E, mentre leggevamo, lavoravamo, incontravamo gli scrittori, è partito anche il nostro “taccuino vagabondo”, che, a turno, abbiamo portato a casa per annotare le nostre impressioni e connessioni su un capitolo letto e per porci e porre domande ai nostri compagni e cercare anche di rispondere!

 

Il dono del libro “Viola Giramondo”, che ci è stato fatto dal Salone del Libro di Torino, ci ha permesso non solo di godere di un’ottima lettura e di ammirare illustrazioni meravigliose, ma anche di crescere come lettori più consapevoli!

Grazie veramente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *