Venerdì 13 maggio nella sala della Residenza Temporanea Luoghi Comuni in via Pio V, 11 è stato ospitato il noto scrittore americano Michael Cunningham. Il nuovo libro “Un cigno Selvatico”, edito da La nave di Teseo, è una raccolta delle fiabe più conosciute reinterpretate dall’autore. Gli undici tales vengono presentati in una chiave diversa, il dark, cercando di spiegare le ragioni del comportamento umano. Cunningham fa riferimento ai sentimenti e alle emozioni, quali l’amore e la delusione, che sono rimasti invariati anche ai nostri giorni.

Il ruolo dello scrittore è raccontare ciò che le persone conoscono e ciò che non sanno di conoscere, facendo emergere l’inconscio. I personaggi sono degli archetipi e non esseri umani nella loro interezza. Ogni lettore ha una diversa percezione della storia narrata e ha la possibilità di immaginare un proprio finale.

L’incontro è stato particolare in quanto in lingua inglese e tradotto da un’ottima interprete. Sono intervenuti anche Giorgio Ghibaudo, responsabile del Gruppo Cultura di Arcigay Torino, Gianni Minerba, fondatore e direttore del Torino Gay & Lesbian Film Festival (TGLFF), e Francesca Puopolo che ha letto due brani, Biancaneve e Hansel e Gretel, tratti dal libro di Cunningham.

Le illustrazioni riportate in copertina e nelle pagine sono state disegnate dall’artista giapponese Yuko Shimizu, secondo le proprie ispirazioni.

L’autore è stato accolto da un pubblico partecipe e numeroso con calore ed entusiasmo. Alla fine della presentazione Michael Cunningham si è prestato ad autografare le copie del libro.

Elena Salinaro e Yasmina Houmi, Liceo Primo Levi