Oggi 6 ottobre, in occasione dell’evento Portici di Carta, abbiamo trascorso una mattinata in compagnia dei più celebri protagonisti della cultura torinese del Novecento passeggiando tra i vicoli del quartiere Crocetta di Torino.

Guidati dall’esperta Silvia Nugara, abbiamo toccato tappe dedicate a illustri autori come Salgari, De Amicis, Pavese, Calvino, Natalia Ginzburg e Primo Levi. I luoghi utili a rievocare le loro memorie rappresentavano le storiche  abitazioni, gli edifici in cui hanno vissuto esperienze significative (come per esempio il liceo classico “Massimo D’Azeglio” e la casa editrice Einaudi) e i palazzi in cui si muovono, nella fantasia, i protagonisti delle loro opere.

La guida ha colto l’occasione per presentare il suo nuovo libro “Una Mole di parole”, che conduce nel cuore della cultura di Torino, da piazza Castello a via Po, dai Murazzi alla collina, dalla stazione di Porta Nuova a San Salvario, da Borgo Dora a Vanchiglia, da San Donato ai quartieri operai di Mirafiori e San Paolo. Un itinerario, tra testimonianze e testi d’invenzione, che è l’esito di una ricerca svolta dalla curatrice insieme a un gruppo di allievi.

Ogni tappa è stata accompagnata da citazioni e aneddoti, utili a delineare la storia della città e del tempo, permettendo il confronto con autori che hanno cambiato le nostre sorti, battendosi contro il fascismo e rischiando anche la vita.

Andreea Quaglia e Marta Atzei