Tag "SaloneOff"

Il fascino di Beethoven: l’ultima sinfonia

Ci troviamo al Goethe Institut, istituto di cultura tedesca che, in collaborazione con la Fiera del Libro di Francoforte e il Salone del Libro di Torino, oggi ospita il musicologo Giorgio Pestelli. L’occasione è un anniversario, che ci rimanda non a caso in Germania: settantacinque anni fa, infatti, la Filarmonica di Berlino suonava per la prima volta la nona sinfonia di Beethoven diretta da Wilhelm Furtwangler.   In un assaggio

Se un giorno ti diranno…

L’incontro è stato organizzato dall’associazione GeCO, di cui Lino Manfredi, presente in sala, è il responsabile. È stata fondata per aiutare figli omosessuali e i loro genitori ad affrontare la situazione. All’inizio si è proiettato il cortometraggio “Due volte genitori” del 2008, in cui si parlava delle storie di genitori che venivano a conoscenza dell’orientamento sessuale del proprio figlio. Essere omosessuali è difficile sia per i figli che devono fare

Enrica Tesio, un uragano di allegria

Molteplici sono state le tematiche affrontate oggi , venerdì 19 Maggio 2017, in compagnia della trascinante e solare Enrica Tesio. Un blog, un romanzo indimenticabile, il lavoro da copywriter ma soprattutto la sua vita da mamma! Amichevole e spontanea come solo lei sa essere, ti trascina nel suo mondo e cattura le attenzioni di tutti semplicemente con un sorriso. In seguito  alla separazione dal marito ha creato il suo blog

Fratelli nella notte

Cristiano Cavina è uno scrittore emiliano, proveniente da Faenza, in provincia di Ravenna. Fin da piccolo le sue grandi passioni sono  sempre state la letteratura e la scrittura, cosa che si riflette tutt’ora nella sua vita quotidiana. Autore di numerosi romanzi, Cavina ha deciso di ambientare l’ultimo, “Fratelli della notte” durante la seconda guerra mondiale, periodo caratterizzato dalla presenza del Fascismo in Italia. Proprio intorno ai differenti pensieri riguardo ad

“Odiare la poesia” con Ben Lerner

I, too, dislike it. Reading it, however, with a perfect Contempt for it, one discovers in It, after all, a place for the genuine.   Neanche a me piace. A leggerla, però, con totale disprezzo, vi si scopre, dopo tutto, uno spazio per l’autentico.   (Marianne Moore, «La Poesia», in Le Poesie, Adelphi, Milano 1991,traduzione di Lina Angioletti e Gilberto Forti)   Con la lettura di questa poesia, «La Poesia»,

Letteratura vs arte: il salone off

Il primo negativo della storia risale al 1835 e da quel momento in poi la fotografia si sviluppò fino ad arrivare ai giorni nostri come un elemento  alla portata di tutti, che si trasforma in ricordo oppure nella  prova di un evento realmente accaduto. La fotografia ci permette di registrare nell’immediatezza un momento della nostra vita. Un ricordo. Anche un romanzo può contenere un ricordo, come ad esempio un fiore

Il “vaccino d’amore” di Svetlana Aleksievic

Il 28 aprile alla Cavallerizza Reale si è tenuto un appassionante incontro con la scrittrice Svetlana Aleksievic, vincitrice del premio Nobel per la letteratura nell’ottobre 2015. Un’anticipazione del Salone del Libro con la sua #primaveratorinese. La conferenza svoltasi nell’aula magna della struttura davanti a una gremita platea, è stata condotta dall’insigne figura di Goffredo Fofi che insieme a Svetlana e all’aiuto di un’interprete ben preparata, ha cercato di mettere in

Philip Schultz: un premio Pulitzer che non sapeva né leggere né scrivere

“Una parte di me ha sempre avuto terrore di come la mia mente pensa e si comporta, come se non ne avesse il pieno controllo o come se appartenesse a qualcuno che non sempre è solidale con me. (…). Per questo motivo forse ricordo dove ho visto per la prima volta 2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick, la fila e il posto in ero seduto, quanti anni avevo. (…)

Loretta e le mille donne dentro di lei

Donna. È questa la parola chiave per Loretta Goggi, che domenica 15 maggio ha presentato il suo nuovo libro “Mille donne in me” (Piemme, 2016) nella suggestiva location della libreria “Capo Horn” di Torino, in via Lancia 31/20. Dodici figure femminili legate dal fil rouge della “resilienza”. Una parola difficile che, secondo il Devoto-Oli, è «la capacità di un materiale di assorbire un urto senza rompersi». Nelle pagine della famosa

“Maestro si nasce o si diventa?”

“Maestro si nasce o si diventa?” Così lo scrittore Eraldo Affinati ci ha presentato il suo libro “L’uomo del futuro”, dedicato alla vita di Don Milani. E non a caso l’evento si è tenuto nella Biblioteca civica dedicata al priore, in zona Falchera. Affinati si mette sulle strade di Don Milani e, dopo aver letto i suoi libri, visita i luoghi della sua vita. Lorenzo Milani nasce a Firenze da