Tag "SaloneOff"

Inconscio noir

Ci troviamo in un piccolo locale del centro, “Da Emilia”, dove il clima è di partecipazione ma allo stesso tempo molto rilassato. Gli spettatori, se così si possono chiamare, sono piacevolmente sparsi tra i tavolini, nell’attesa mangiano o sorseggiano qualcosa (P.S. Lo spritz è tanto buono), scambiandosi due parole. Partecipano all’incontro Enrico Gabrielli, autore di Piscine Terminali, musicista e disegnatore e Giorgio Mayer Gatti, l’editor del libro. “Piscine terminali” è

Etica inglese sul Nilo

Museo Egizio. La lettura di Marco Malvaldi si svolge nel semibuio, in una sala silenziosa benché gremita di spettatori al punto che, terminate le sedie e le panche, ci si siede in terra, e sorvegliata da statue che sembra un po’ incombano un po’ origlino su ciò che va accadendo: in fondo neppure la pietra è indifferente al fascino dei gialli di Agatha Christie, neanche alla pietra è risparmiato il

L’estetica del piano di Tolkien

Complice l’orario, l’incanto del Borgo Medievale il sabato sera, la bellezza della natura attorno ad esso e non in ultimo il ripetuto perdersi di una delle due corrispondenti nel tentativo di giungere al luogo dell’incontro, giungiamo ad esso presto ma non presto abbastanza: non è difficile notare quanto la sala sia affollata, e continua ad arrivare gente per giunta. Non in pochi siedono a terra o sui bordi delle finestre,

Viaggi americani di una domenica torinese

Sul finire di una calda mattinata al cafè letterario di via Belfiore 50, la Luna’s Torta, Emanuela Crosetti e Fernando Masullo hanno presentato i loro due libri “Come ti scopro l’America” e “Mr. President” . Tra una fetta di dolce e un cappuccino i due autori, senza la presenza di moderatori, si sono confrontati sui loro libri, ripercorrendone i tratti salienti in una piacevole chiacchierata che si è conclusa con

Occorre non spaventare chi non sa

La Libreria Borgo San Paolo aspetta quieta e accogliente l’inizio della presentazione. Nell’attesa, mi perdo piacevolmente tra i suoi scaffali e il naufragar m’è dolce in questo mare. Passata una buona mezz’ora è chiaro che non entrerà più nessuno e si decide di dare inizio all’incontro, anche se in sala non siamo più di dieci. L’argomento – non proprio tra i più leggeri – e la lieve pioggerellina non basteranno

“Un complicato atto di…evasione”

Via Luigi Ornato 10, libreria Borgopò: in un’oasi di pittoresca e raffinata leggiadria, alle pendici della collina torinese, un’intensa e penetrante fragranza di gelsomino sembra riflettere alla perfezione l’indole acuminata e al tempo stesso delicatissima delle pagine di Miriam Toews. Non a caso, proprio quest’ultima si è confrontata con alcuni lettori in una cornice di tale sincerità e naturalezza. E’ dunque immediato, in un clima così piacevolmente disteso, sentirsi partecipi

L’Oltrecuoco

Nella sala al piano superiore del ristorante “Hafastorie” regna un’atmosfera rilassata e morbida, saranno i sedili bassi ed i loro colori sgargianti, i larghi tavolini tondi e quasi buffi, l’aria orientaleggiante, il quieto chiacchierare del pubblico, i pochi rumori che vengono dalla strada. Si sta sta immersi in un’impressione di familiarità, quasi di una conversazione tra buoni amici più che di una presentazione o intervista: per neppure un attimo durante

Il fascino di Beethoven: l’ultima sinfonia

Ci troviamo al Goethe Institut, istituto di cultura tedesca che, in collaborazione con la Fiera del Libro di Francoforte e il Salone del Libro di Torino, oggi ospita il musicologo Giorgio Pestelli. L’occasione è un anniversario, che ci rimanda non a caso in Germania: settantacinque anni fa, infatti, la Filarmonica di Berlino suonava per la prima volta la nona sinfonia di Beethoven diretta da Wilhelm Furtwangler.   In un assaggio

Se un giorno ti diranno…

L’incontro è stato organizzato dall’associazione GeCO, di cui Lino Manfredi, presente in sala, è il responsabile. È stata fondata per aiutare figli omosessuali e i loro genitori ad affrontare la situazione. All’inizio si è proiettato il cortometraggio “Due volte genitori” del 2008, in cui si parlava delle storie di genitori che venivano a conoscenza dell’orientamento sessuale del proprio figlio. Essere omosessuali è difficile sia per i figli che devono fare

Enrica Tesio, un uragano di allegria

Molteplici sono state le tematiche affrontate oggi , venerdì 19 Maggio 2017, in compagnia della trascinante e solare Enrica Tesio. Un blog, un romanzo indimenticabile, il lavoro da copywriter ma soprattutto la sua vita da mamma! Amichevole e spontanea come solo lei sa essere, ti trascina nel suo mondo e cattura le attenzioni di tutti semplicemente con un sorriso. In seguito  alla separazione dal marito ha creato il suo blog