Tag "Salone Internazionale del Libro"

Lavorare con i Libri

Questa è la mia sorpresa, in quanto coordinatrice da sempre del progetto BookBlog per le scuole ospiti cui ho lavorato molto in questo ultimo mese. Per le riprese  del primo incontro ringrazio Valentina Rivetti e Sebastiano Iannizzotto della Scuola Holden di Torino Lo so, le sorprese cari ferraresi , pordenonesi e riminesi (benvenuti!) in genere si trovano nell’uovo di Pasqua, ma io ho preferito mettervela sotto albero 😉 Sempre vostra

Vivere e scrivere un terremoto

Come si può parlare del terremoto? Una sismologa storica, la professoressa Viviana Castelli, ci dice che per rinascere dopo un avvenimento del genere, viene quasi naturale dimenticarlo, però sarebbe più giusto documentarlo. Proprio di questo si è parlato oggi, 18 maggio, al Salone internazionale del libro a Torino, nell’incontro tenuto nello spazio del “Caffè letterario”. Erano presenti importanti figure del mondo letterario che hanno vissuto terremoti come Massimo De Nardo, responsabile

Tutti possono fare fumetti

Matita, foglio e fantasia. Daniele Bonomo, in arte Gud, confessa: “Tutti possono fare fumetti, non servono altro che testa e creatività”. È la storia di Timothy Top quella che viene raccontata per intrattenere i bambini presenti al laboratorio, pronti a imparare l’arte del fumetto. Timothy è un bambino inconsapevole di avere un potere segreto che lo aiuterà a combattere contro Mr. Plumbee, un imprenditore senza scrupoli che mira a cementificare il parco tanto amato

La felicità è un fatto strano

Cosa succederebbe se la normalità della nostra routine venisse bruscamente interrotta da una scura, fitta e sporca nebbia capace, non solo di offuscare la vista, ma di cancellare il Tempo? Un gioco di equivoci e di ironia che Andrea Vitali propone ad un pubblico che va dai giovanissimi ai suoi fan più cresciuti. La storia inizia in un paese senza nome e ha per protagonista un bambino stanco di tutta

Nei panni di un genio

Al Laboratorio Autori del Salone del Libro 2016 Alberto Pellai e sua moglie Barbara Tamborini presentano il loro libro Piccolo Genio, edito da De Agostini. Anche persone come Bolt, Giovanna D’Arco, Beethoven e Einstein prima di essere i personaggi che hanno cambiato la nostra storia sono stati bambini. Alcuni pensano che questi geni debbano aver avuto una vita pazzesca, ma in realtà erano bambini normali, con problemi, talenti e sogni” dice Barbara. Il libro parla proprio di questo,

Cento di questi Dahl!

La XXIX edizione del Salone Internazionale del libro di Torino si apre nell’Arena Bookstock con Giorgio Scaramuzzino, attore, regista e autore per l’infanzia, ed Eros Miari, in un incontro dedicato ai cento anni dalla nascita di Roald Dahl, il famoso scrittore capace di rivoluzionare la letteratura per ragazzi grazie al suo modo di scrivere irriverente e fuori dagli schemi. È per questo che c’è ancora oggi si festeggia il suo compleanno.  Dahl narra,

Quarant’anni di memoria

Sono passati ormai quarant’anni dalla protesta delle nonne di Plaza de Mayo, nata per opporsi alle crudeltà compiute dall’esercito argentino e molti ragazzi, ma anche adulti e anziani erano presenti oggi all’incontro con Estela Robredo, ex prigioniera politica sotto la dittatura argentina, e Laura Onofri col desiderio di conoscere meglio il dramma che questo Paese visse negli anni ’70. Per riuscire a capire bisogna provare a teletrasportarsi nell’Argentina degli anni Settanta. Pensare

To tweet or not to tweet…

Twletteratura è il nome del metodo con cui, attraverso l’esperienza interattiva e la riscrittura mediata da Twitter, si propone la lettura di opere della letteratura, delle arti e della cultura e la loro divulgazione. Questa metodologia è stata sperimentata a partire dal gennaio 2012 da Paolo Costa, Edoardo Montenegro e Pierluigi Vaccaneo, attorno ai quali si è aggregata una comunità vasta di diverse migliaia di appassionati e alcune centinaia di

Amina e il Vulcano

Simona Binni è oggi ospite al Salone Internazionale del Libro per presentare il suo graphic novel  “Amina e il Vulcano” edito da Tunué . L’autrice ha aperto l’incontro introducendo la storia al suo giovane pubblico che, coinvolto dall’appassionante trama, ha iniziato a sfogliare il libro e a fare domande, diventando il vero protagonista dell’appuntamento. Rispondendo alle domande dei ragazzi del BookBlog Simona ha tenuto a precisare che con il suo

Pesi Massimi

“Alla fine ho capito che non sempre serve diventare campioni del mondo per essere veramente dei pesi massimi.” Così è iniziato l’incontro che vedeva come protagonista Federico Appel e il suo libro: Pesi Massimi (Sinnos). Durante quello che l’autore ha definito un match, il pubblico è stato coinvolto tramite il racconto delle storie contenute nel fumetto creato da Appel. I protagonisti di queste vicende sono personaggi simbolo della lotta contro il