Tag "Sala Gialla"

Il mestiere di scrivere fra gli uomini e le mucche

Durante la penultima giornata del Salone nella Sala Gialla il grande giornalista e scrittore Michele Serra ha letto una parte del suo ultimo libro intitolato Il grande libro delle AMACHE, scritto in onore del venticinquesimo anniversario della sua carriera da giornalista. Questo libro è una raccolta di amache a partire dalle sue prime riflessioni sulla rubrica “Che tempo fa” de «L’Unità» fino a quelle pubblicate per «Repubblica» in questi anni. Il frutto è uno straordinario gioco

Uno straniero in Italia

Il 13 maggio nella Sala Gialla si é svolta una conferenza tenuta da Philippe Daverio, intitolata “Uno straniero in Italia”, nella quale ha presentato il suo libro Ho finalmente capito l’Italia. Un saggio in cui Daverio, grazie alla sua esperienza di critico d’arte, racconta la realtà dei fatti avvenuti in Italia; è un piccolo trattato ad uso degli stranieri (e degli italiani), come scritto sulla copertina del libro. Dovremmo andare

Alcuni scrittori sono adottati per tutta la vita

È stata una doppia festa nella Sala Gialla: finiva il Salone, finiva Adotta uno scrittore. Che cos’è Adotta uno scrittore? Beh, in sostanza si può definire come un generale sconvolgimento di pregiudizi e punti di vista: da parte di studenti, da parte di scrittori. Ma facciamo un passo indietro: tutto è iniziato con l’adozione di venti autori —fra cui Walter Siti, (Premio Strega e Mondello 2013), Ubah Cristina Ali Farah, scrittrice e