Tag "Fabio Stassi"

Libri senza parole Destinazione Lampedusa

Ve la ricordate l’adozione dello scrittore Fabio Stassi che grazie a Fondazione per il Sud, avevamo fatto a Lampedusa nel 2016?In quella occasione lo scrittore aveva fatto lezione, per il nostro progetto nella nascente Biblioteca. Qui trovate il piccolo Diario che Stassi aveva scritto. Nel 2015 poi Fabio Geda aveva fatto il nostro inviato speciale a Lampedusa raccontandoci quello che stava succedendo laggiù grazie all’impegno di molti e in particolare

Report sull’esperienza di “Adotta uno scrittore”  con gli studenti di Lampedusa

Nello scorso ottobre sono stata contattata dall’organizzazione del Salone del libro di Torino, in qualità di docente dell’Istituto Onnicomprensivo L. Pirandello di Lampedusa. La scuola è stata infatti invitata a partecipare al progetto “Adotta uno scrittore”, aperto per la prima volta a scuole non operanti nella regione Piemonte. Facendomi portavoce, ho esteso al Dirigente Scolastico e al collegio dei docenti dell’Istituto la proposta che è stata favorevolmente accolta. Bisogna precisare

La leggenda di Zumbi, o meglio… della libertà!

Se mai vi capitasse di essere in Brasile e di guardare il cielo stellato in una limpida notte d’estate, scrutate bene tutte le stelle. Se osservate con attenzione ce n’è una, proprio vicino alla Stella del Sud, che brilla in modo particolare, sembra quasi farvi l’occhiolino. Se poi chiedete a un brasiliano di quale stella si tratti, del perché sia così luminosa, lui vi risponderà:”Certo, quella è la stella di Zumbi!

Lampedusa, l’isola dell’incontro

Volontà e responsabilità: sono queste le due parole che caratterizzano le ragazze e i ragazzi di Lampedusa arrivati oggi al Bookstock. I 15 ragazzi presenti all’incontro hanno raccontato le difficoltà organizzative della loro impresa: nella loro città, infatti, fino a quattro anni fa, non esisteva una biblioteca e ancora oggi non esiste una libreria. Grazie ad IBBY, oggi Lampedusa possiede un progetto bibliotecario che accoglie gli oltre mille ragazzi dell’isola e, in

Piccolo diario di Lampedusa (Qui dove finisce l’Europa, o dove comincia). Di Fabio Stassi

E’ ovviamente affidato a Fabio Stassi, lo scrittore adottato dall’Istituto Onnicomprensivo di Lampedusa, il racconto della prima adozione nazionale per il nostro progetto Adotta uno scrittore realizzato grazie al contributo dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte, realizzato grazie al sostegno della Fondazione CON IL SUD. Ringraziamo per la collaborazione Ibby Italia, l’amica Della Passarelli, l’insegnante Anna Sardone. Non aggiungiamo parole, a parte un enorme grazie, perchè le parole esatte sono quelle di

Lampedusa adotta uno scrittore: Fabio Stassi con i ragazzi dell’isola avamposto

Adotta uno scrittore per la prima volta varca i confini del Piemonte per approdare a Lampedusa, isola avamposto, emblema di tutti i luoghi remoti. Il progetto del Salone Internazionale del Libro, grazie al sostegno specifico della Fondazione CON IL SUD,  coinvolgerà gli studenti dell’Istituto Omnicomprensivo Pirandello.  Gli studenti avranno l’opportunità di incontrare lo scrittore di origini siciliane Fabio Stassi. L’autore sarà a Lampedusa venerdì 22 aprile e sabato 23 aprile,

Fabio Stassi

Fabio Stassi, classe 1962, origini siciliane, vive a Viterbo e lavora a Roma come bibliotecario. Scrive sui treni. Ha esordito con il romanzo Fumisteria (GBM, premio Vittorini Opera Prima 2007), a seguire È finito il nostro carnevale (minimum fax, 2007), La rivincita di Capablanca (minimum fax, 2008) e L‘ultimo ballo di Charlot (Sellerio, 2012), poi tradotto in 19 lingue e vincitore del Premio Selezione Campiello 2013, e di molti altri. Ha pubblicato anche Holden, Lolita, Živago e gli altri (2010), Come

La Comicità "Mancina" che fa Sognare

Mentre il sole scompare definitivamente per lasciare posto a una spettacolare Piazza San Carlo illuminata, l’aria che si respira ci riporta indietro di vari decenni, quando in un mondo vibrante di nuove strade da percorrere il cinema muto in bianco e nero faceva timidamente capolino portando con sè tante promesse. E senza dubbio non possiamo parlare della nascita di qualcosa di così straordinario tralasciando quello che è stato il suo

Aspettando Portici di carta 2013

Domani a Torino inizia Portici di carta. Tra gli appuntamenti attesi l’incontro con Fabio Stassi che sarà condotto dai ragazzi di Andrea Bajani che hanno partecipato al Vocabolario allargato. Ecco un’anticipazione sul lavoro di preparazione, firmata da Francesco Morgando, ormai all’università ma che da anni segue il gruppo di Andrea. Dietro la sede di Orientalistica di via Verdi c’è un piccolo giardino, e lì ci siamo incontrati per mettere a