Tag "donne"

Herstory: una storia al femminile

Nella sala El Dorado dell’area del Bookstock Village Grazia Gotti ha presentato la mostra Herstory, che raccoglie 200 titoli per bambini interamente incentrati sulle figure femminili che hanno lasciato un segno indelebile nella nostra storia, ma che spesso non sono conosciute o le cui imprese vengono dimenticate. Sono 10 le categorie in cui sono suddivisi i titoli della mostra, che si apre con quella delle “Antenate“.  La storia più rilevante

Le nuove Eroidi

“Non sarai tu a salvare il mondo, ma sarai lì a sostenere chi lo fa” è forse il miglior modo di descrivere la figura di Penelope raccontata da Caterina Bonvicini nella rivisitazione di “Eroidi”, la famosa raccolta delle epistole scritte dalle grandi donne della classicità greca. “Le nuove Eroidi”, libro della casa editrice HarperCollins in uscita questo autunno, propone una versione rimodernizzata di queste lettere, ognuna delle quali è stata presentata

Concorso Lingua Madre: racconti di donne straniere in Italia

Il Concorso letterario nazionale Lingua Madre è nato nel 2005 a partire da un’idea di Daniela Finocchi. Il Concorso lascia spazio al racconto delle donne straniere in Italia, ma anche a quelle donne italiane che vogliono mettersi in relazione con loro. Questo progetto nasce soprattutto con l’intento di dar voce alle donne che, soggette alla tragedia dell’immigrazione o dell’emigrazione, si sentono doppiamente discriminate, non solo per il fatto di essere donne,

Solo noi stesse. Le donne del Salone del Libro

Solo noi stesse. Così si intitola uno dei numerosi percorsi proposti quest’anno dal Salone del Libro di Torino. Ed è un percorso guidato interamente da donne. Donne che intervistano donne, donne che parlano di donne, donne che si raccontano. Partendo dal dialogo del Tavolo delle ragazze riguardo il femminismo della contemporaneità (giovedì 9 maggio, 14:30, Sala Atlantide), fino alle eroine letterarie raccontate da Beatrice Masini (lunedì 13 maggio, 10:30, Sala

Un mondo di storie

Cristiano Denanni ha presentato in anteprima il suo libro, L’Atlante dei destini ,presso lo Spazio Eventi, dialogando con Lorenzo Fabio, che gli ha rivolto qualche domanda sulla stesura del testo. Cristiano ha dichiarato di aver voluto raccontare una serie di storie per disegnare una mappa del mondo attraverso gli occhi di chi lo ha attraversato, tanto che l’ambientazione del suo libro è molto vasta: da Lisbona all’Ecuador ,dal Sud Africa all’Uzbekistan per finire

Premiazione del Concorso Lingua Madre

Alle ore 13:30 nell’Arena Piemonte del Padiglione 3 si è tenuta la premiazione del Concorso Nazionale Lingua Madre; erano presenti il presidente del Salone Massimo Bray, il direttore editoriale Nicola Lagioia e l’ideatrice del concorso Daniela Finocchi, che ha presentato il tutto. Abbiamo posto delle domande sulla creazione di questo progetto a lei e alla vincitrice Aicha Fuamba. Il suo racconto si intitola Per aspera ad astra e racconta della sua fuga

La libertá di amare in ogni etá della vita

Perché l’amore dovrebbe essere riservato ai giovani? Gesuina, la più anziana protagonista del nuovo romanzo di Dacia Maraini, Tre donne, ritiene che chiunque possa provare questo sentimento, a qualsiasi età. Attrice in pensione, disinvolta e innamorata del fornaio (ma intrattiene parallelamente una relazione virtuale con Filippo, sposato e con figli), confessa le sue emozioni e la sua visione dell’amore ad un mini registratore che porta sempre con sé. La famosissima

Lingua Madre: “Piccole autobiografie portatili”

In data 11 maggio, nell’Arena Piemonte presso il padiglione 3, si è tenuto il secondo incontro del progetto Lingua Madre che si occupa della diffusione e valorizzazione di testi letterari scritti da donne straniere residenti in Italia. L’incontro odierno, dal titolo “Piccole autobiografie portatili”, ha visto come protagoniste sei donne impegnate in alcuni progetti affini a quello di Lingua Madre: Eleonora Sottili, Valentina Gallo, Laura Valle, Daniela Finocchi, Sabina Darova

Lasciate a se stesse

“Lasciate a se stesse”. E’ questa la condizione di più di 276 ragazze nigeriane, rapite e seviziate dai militanti di Boko Haram. Durante l’incontro di Internazionale nel cortile del castello di Ferrara del primo ottobre, il giornalista tedesco Wolfgang Bauer racconta così le testimonianze delle donne, provando a capire il perché la società nigeriana accetti di convivere con la presenza di questa setta. Le vittime liberate sono addirittura costrette a

A mani vuote

“Ma quanto è difficile essere umani?” Eccoci ancora una volta a quella domanda che Francesco Stoppa e Lorella Zanardo ci ricordano fare da sfondo alla nostra esistenza. Francesco Stoppa, analista e autore Pordenonese, e Lorella Zanardo, scrittrice e attivista impegnata nella lotta per i diritti delle donne, discutono con il loro pubblico su quanto sia difficile divenire esseri umani e diverso essere donne ed essere uomini, su quanto sia importante