Tag "Casa di reclusione Rodolfo Morandi Saluzzo"

Alessandro Leogrande nella video pillola di #adottaunoscrittore

Alessandro Leogrande, tra aprile e maggio 2017, è stato adottato dalla Casa di reclusione “Rodolfo Morandi” di Saluzzo che lavora insieme agli studenti del Liceo Artistico Soleri-Bertoni sempre a Saluzzo (Cn). Nella video pillola ci parla del superamento dei confini, tema quest’anno anche del Salone del Libro, trentesima edizione. Oggi Alessandro Leogrande ci ha lasciato improvvisamente a soli 40 anni e noi lo ricordiamo qui tra i suoi studenti con

Gli studenti di Alessandro Leogrande al Carcere Rodolfo Morandi di Saluzzo

Alessandro Leogrande che oggi, 27 novembre 2017 è scomparso  improvvisamente, è stato adottato ad aprile 2017, dalla Casa di reclusione “Rodolfo Morandi” di Saluzzo e gli studenti ristretti hanno lavorato o insieme agli studenti de Liceo Artistico Soleri-Bertoni sempre a Saluzzo (Cn). Qui si seguito trovate i testi che gli studenti del Liceo Soleri e gli studenti ristretti hanno scritto. Anche i disegni sono loro.  Grazie alla professoressa Rossella Scotta per l’immenso

Alessandro Leogrande racconta il secondo incontro al carcere di Saluzzo

Nel corso del nostro secondo incontro organizzato dal progetto Adotta uno scrittore nel carcere di Saluzzo, sono state lette le testimonianze di due detenuti sudanesi che – scappati dalla dittatura di Omar al Bashir – hanno percorso il Lungo Viaggio attraverso il deserto e il Mediterraneo. Attraverso le loro parole, il viaggio è apparso in una miriade di frammenti, dettagli, immagini, paure, sogni, non molto dissimili da quei frammenti fissati

Progetto speciale “Adotta uno scrittore”

Anche per l’edizione 2016 di Adotta uno scrittore, densissimo il progetto speciale per il carcere e per l’ospedale infantile di Torino. Igiaba Scego è stata adottata dalla Sezione Femminile della Casa Cricondariale Lorusso Cotugno di Torino, Salvatore Striano dalla Casa di reclusione “Rodolfo Morandi” di Saluzzo (Cn). Striano, attore di cinema (Bruto nel celebre film Cesare deve morire dei fratelli Taviani) e di fiction, ora anche romanziere, ma con l’esperienza

Cattive ragazze: i lavori degli studenti

Cattive ragazze è una graphic novel edita dalla Casa Editrice Sinnos, dedicata ai lettori dagli 11 anni in su e vincitrice del prestigioso Premio Andersen. Racconta le storie di donne speciali e «ribelli» come Marie Curie o Miriam Makeba. Usa un carattere tipografico particolarmente indicato anche per i dislessici o chi ha problemi di lettura. Cattive ragazze diventa anche il motore di un progetto teatrale, educativo e di ricerca sul tema delle differenze di genere,

Ai “gioiosi ragazzi dell II D/C”

Pubblichiamo alcuni dei materiali di un’adozione speciale che riguarda Casa di reclusione Rodolfo Morandi di Saluzzo.Lo scrittoreCristiano Cavina, ha incontrato, infatti, gli studenti detenuti delle classi del Liceo artistico Soleri-Bertoni all’interno del carcere. In risposta agli auguri di Pasqua degli studenti ristretti. La vostra lettera, inaspettata, mi è giunta graditissima. Ho alle spalle 40 anni di insegnamento, prima nella Scuola Primaria, poi nella Secondaria di I° grado, e voi avete colto nel segno