Tag "bookstock village"

Librai per un giorno

S.A.G.A. è tante cose, ma soprattutto una libreria, al cuore del Bookstock Village, dove i ragazzi possono trovare i libri che hanno sempre amato, parlarne tra di loro, ma anche scoprire titoli nuovi, italiani e stranieri, di narrativa e di saggistica. Nei 5 giorni del Salone che quest’anno,  sarà dal 9 al 13 maggio, saranno i ragazzi in prima persona a gestire la libreria. Se hai tra i 15 e

Salone Internazionale del Libro 2018

In occasione del Salone Internazionale del Libro, questo 10 Maggio 2018 centinaia di studenti, piemontesi e non solo, giungeranno a Torino per collaborare in diversi modi alla buona riuscita della manifestazione italiana più importante e influente nel campo editoriale. Questa iniziativa è stata sperimentata per la prima volta nove anni fa ed è stata apprezzata talmente tanto che anche quest’anno viene riproposta dando la possibilità anche agli universitari e non

Il Bookstock Village

Come tutti gli amanti dei libri sanno, dal 10 al 14 maggio 2018 verrà allestita la 31° edizione del Salone Internazionale del Libro, presentata martedì 27 febbraio al Museo Nazionale del Cinema di Torino in una conferenza stampa, alla quale noi, classe del Liceo Alfieri di Torino, abbiamo partecipato con molto entusiasmo. La Stampa, 28 febbraio 2018 In questa conferenza stampa hanno parlato Massimo Bray, ministro dei beni e delle

Sulle rovine costruiamo la rinascita

Non ti riconosco, non mi riconosco. Marco Revelli presenta un libro singolare,un viaggio eretico alla ricerca dell’identità perduta di un Paese, l’Italia, e di una luce rivelatrice che illumini i suoi contorni sfocati. E’ un libro che deve far riflettere con la sua forza dello svelamento. Nucleo centrale il tema del viaggio; viaggio come rimedio terapeutico contro l’irriconoscibilità del proprio Paese e di sé, viaggio come misura della trasformazione sradicante

Il Ribelle Ubbidiente

“L’uomo del futuro” non è un libro che racconta di fantascienza o di popolazioni provenienti dal 2100, ma di un uomo che nel passato si considerava lui stesso “più avanti di 50 anni rispetto alla chiesa del tempo”. Questo uomo era Don Lorenzo Milani, l’eroe di Barbiana.  Lo scrittore Eraldo Affinati sceglie di raccontare proprio della sua vita, troncata precocemente dalla leucemia, perché di grande ispirazione, tanto da portarlo alla decisione

La guerra globale

Luciano Canfora ha tenuto, nella giornata di Sabato 13 Maggio, la lectio magistralis sulla sua ultima pubblicazione: Tucidide; la menzogna, la colpa, l’esilio. L’evento trattato è la Guerra del Peloponneso, o, come Tucidide stesso la definisce, “la guerra degli Ateniesi, degli Spartani e dei loro alleati”. Il generale ateniese parla del conflitto in qualità di “guerra globale” e più cruenta di tutti i tempi. Queste parole ovviamente sono di un

Spazio all’immaginazione

La filosofia è noiosa ultimamente. Da questa prima constatazione il giornalista Corrado Augias fa partire il suo breve elogio introduttivo di Michel Serres e del suo modo di filosofare. Augias sostiene che mentre la filosofia “filosofa su se stessa”, il francese l’ha riportata a essere un ragionamento volto a interpretare la vita. E’ evidente nel suo metodo il tentativo di riproporre un sistema filosofico che richiami quello antico, quello dei

Clickbating e l’informazione “Senza filtro”

Siamo sempre connessi ad applicazioni che ci forniscono informazioni più o meno importanti nella vita di tutti i giorni, ma quanto tutto questo ha cambiato il nostro modo di selezionare ciò che ci interessa maggiormente? Probabilmente non ce ne rendiamo più conto, ma tutte le volte che entriamo in una piattaforma come per esempio Facebook, internet cattura tantissime informazioni su di noi, anche grazie all’uso di algoritmi. Per questo motivo, mentre

Potere alle parole

La grammatica dice che i nomi che finiscono in “o” al femminile prendono la “a”! Questa l’invettiva con cui la linguista Rachele Raus introduce l’incontro di Sabato 14 Maggio sulla parità di genere nel linguaggio. A partire da questa premessa, si riflette sul motivo per cui la parola “cuoca” non trasmette alcuna reazione di stupore, al contrario rimaniamo perplessi nel sentire termini quali “magistrata” o “avvocata”. Questa anomalia, che ci

Nella testa di uno psicologo

Essere lo psicoterapeuta di uno psichiatra. E’ questa l’immagine iniziale del libro Una specie di felicità di Francesco Carofiglio. L’autore inizia a presentare la propria opera proprio da tale immagine, che sta alla base della vicenda, in cui viene a crearsi un rapporto strettamente privato, quello fra medico e paziente, i quali fino a poco prima erano rispettivamente allievo e professore. L’idea di scrivere il romanzo è scaturita da un episodio