Salone_OFF_home

Il Salone Off è il «Salone diffuso», nato dall’intuizione della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura di portare i libri e gli autori del Salone fuori dai padiglioni del Lingotto, in luoghi canonici e non, del centro e della periferia, in città e fuori. Un modo concreto per riportare il libro e la lettura al centro degli spazi naturali di socialità e d’incontro delle persone, nei luoghi del tempo libero e dell’educazione, in punti dal forte valore simbolico per il loro significato storico, ambientale e sociale.

Zerocalcare_fabbrica_delle_ePartito nel 2004 con la collaborazione di due Circoscrizioni di Torino, il Salone Off si è via via allargato fino a coinvolgere sette Circoscrizioni metropolitane: la 1 (Centro, Crocetta), 2 (Santa Rita, Mirafiori Nord), 3 (San Paolo, Cenisia, Pozzo Strada, Cit Turin), 4 (San Donato, Campidoglio, Parella), 7 (Aurora, Vanchiglia, Sassi, Madonna del Pilone), 8 (San Salvario, Cavoretto, Borgo Po) e 9 (Nizza Millefonti, Lingotto, Filadelfia).
Dal 2013 il Salone Off coinvolge anche importanti centri della cintura torinese, con eventi nelle biblioteche civiche di Chivasso, Orbassano, Rivoli e Settimo. L’edizione 2013 del Salone Off ha offerto 340 appuntamenti in 140 luoghi: scuole, biblioteche, centri di quartiere, musei, teatri, ospedali, case popolari, impianti sportivi, centri di protagonismo giovanile, botteghe, mercati, strade, piazze, parchi e giardini. Il programma parte già alcuni giorni prima dell’apertura del Lingotto, ed è quanto di più vario: incontri con gli autori, spettacoli teatrali, concerti, bookcrossing, passeggiate musicali e letterarie, maratone di lettura, flashmob, cacce al tesoro, laboratori per bambini, attività legate all’ambiente, mostre, show­cooking con celebri chef, piccole fiere del libro, colazioni letterarie. Con poche eccezioni debitamente segnalate, è tutto a ingresso gratuito. E grazie all’Assessorato al Commercio della Città di Torino e alle Associazioni di via, centinaia di esercizi commerciali che espongono in vetrina la locandina «Io partecipo al Salone Off» (molti i bar e i ristoranti) offrono prodotti e menu scontati a chi si presenta con il biglietto, abbonamento o pass del Salone.

Il Salone Off intende recuperare lo spirito del Premio Salone Internazionale del Libro, che nel 2010 e 2011 con Amos Oz e con Javier Cercas aveva coinvolto quasi 10.000 ragazzi delle scuole piemontesi, questa volta con un’attenzione particolare alla città di Torino e alle sue Circoscrizioni. Con gli appuntamenti del Salone Off si consolida, infatti, quella formula innovativa di promozione della lettura e dei libri, che considera il punto di vista dei giovani quale lente privilegiata per affrontare criticamente le lettura e la riflessione. Grazie al lavoro di tutor e insegnanti, le tematiche e l’opera di uno scrittore vengono affrontate approfondite dai ragazzi e dai lettori prima dell’incontro con lo scrittore, per potergli porre le domande più puntuali e pertinenti.

Il Salone Off  tutto l’anno!

fotoIl Salone Off, il «Salone del Libro diffuso», è nato nel 2004 dall’intuizione della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura di portare i libri e gli autori del Salone Internazionale del Libro fuori dai padiglioni del Lingotto, sul territorio delle Circoscrizioni: dai teatri alle scuole, dai centri di quartiere agli ospedali, dai mercati alle case popolari, ai centri di protagonismo giovanile. Edizione dopo edizione ha raccolto sempre più consensi, si è arricchito e si è strutturato, toccando le 150 location e i 300 eventi nel 2013.
Da quest’anno nuovi partner si uniscono:

  •  La Scuola Holden: i giovani allievi della scuola di scrittura fondata da Alessandro Baricco, guidati dai loro tutor e in coordinamento con il Salone, si trasformeranno in insegnanti per aiutare gli studenti delle scuole superiori ad analizzare le pagine di un libro, a porre domande all’autore, a recensire un romanzo.
  • Le Biblioteche civiche torinesi: i gruppi di lettura, che abitualmente si ritrovano in molte biblioteche torinesi, si prepareranno all’appuntamento con l’autore leggendo e approfondendo le sue opere nelle settimane precedenti; in occasione dell’incontro alcuni componenti del gruppo saliranno sul palco con lo scrittore per presentarlo al pubblico.
  • Le scuole superiori torinesi: gli studenti leggeranno e discuteranno i libri in classe o parteciperanno alle lezioni della Scuola Holden per arrivare informati e preparati al momento del confronto con l’autore.
  • Le librerie della città: si alterneranno ai vari appuntamenti per proporre in vendita i libri dell’autore presentato.
  • I giovani «cronisti» del BookBlog del Salone Internazionale del Libro documenteranno con interviste, video, recensioni, resoconti giornalistici e contributi audio i diversi appuntamenti, mettendoli a disposizione di tutti grazie alla pubblicazione su  questo blog

Gli studenti del Liceo Cavour sono, dal 2015, sono i reporter degli incontri che si svolgono in Biblioteca e in altre location che  non sono le scuole: in questo modo vedrete raccontati gli incontri del Salone Off 365 aperti al pubblico

BookBlogOff per l’edizione 2019 del Salone

tar_alfieriDal 2014 anche la giovane redazione del BookBlog sale a bordo di questo ambizioso e ricco progetto. Anche per la XXXI Edizione del SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO, che si terrà a Torino dal 9 al 13 maggio 2019, troverete anche sul  blog il resoconto giornalistico, rigorosamente scritto dagli dalle scuole delle diverse circoscrizioni, degli eventi più significativi. La Redazione del BookBlogOff  è coordinata, per il Salone del Libro, da Augusta Giovannoli e sarà composta dai giovani delle scuole delle diverse circoscrizioni che, con l’aiuto di alcuni giovanissimi tutor che hanno  già partecipato al BookBlog, ci racconteranno anche i ricchissimi appuntamenti culturali che accadano fuori dal Lingotto.

Le scuole che hanno finora aderito alla redazione del BookBlogOff per l’Edizione 2019 del Salone Off sono:

  • il Liceo Classico Gioberti di Torino
  • il Liceo Classico Cavour di Torino
  • il Liceo Scientifico Copernico di  Torino
  • Il Liceo Volta di Torino
  • l’IIS Primo Levi di Torino
  • il Liceo Majorana di  Torino

Per i resoconti degli incontri seguiteci sul canale dedicato al programma off con gli articoli dei ragazzi

E ancora: Aspettando il Salone Internazionale del Libro di Torino 2019 è un calendario di appuntamenti con intellettuali e scrittori da tutto il mondo per leggere e rileggere il presente e per prepararsi ai cinque intensi giorni di libri, grandi eventi, incontri e dialoghi, in città dal 9 al 13 maggio.

ASPETTANDO IL SALONE NELLE SCUOLE
Elena Varvello è la protagonista dell’incontro di mercoledì 10 aprile, presso l’Istituto Majorana di Grugliasco, su Una questione privata di Beppe Fenoglio, in collaborazione con Holden Classic e TorinoReteLibri.

ASPETTANDO IL SALONE AL CIRCOLO DEI LETTORI
Joe Mungo Reedcon Magnifici perdenti(Bollati Boringhieri), giovedì 11 aprile, ore 18 al Circolo dei lettori, in occasione del Centenario Fausto Coppi, con Enrico Brizzi.

ASPETTANDO IL SALONE CON MARCO BELPOLITI
Lunedì 15 aprile
ore 18 presso l’Aula Magna della Cavallerizza Reale, la lezione di Marco Belpolitiintitolata Il poliedro Primo Levie arricchita dai disegni live di Pietro Scarnera, in occasione del Centenario Levi.

ASPETTANDO IL SALONE A MILANO
La distanza tra Torino e Milano si accorcia, grazie alla collaborazione tra il Salone Internazionale del Libroe due importanti realtà culturali del capoluogo lombardo, La Milanesiana 2019, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi e Bookcity Milano, festa dei libri e della lettura che anima la città dal 13 al 17 novembre 2019.

LA Milanesiana 20a edizione
L’anteprima della Milanesiana 20a edizione, grande laboratorio di eccellenza di letteratura, cinema, musica, arte, scienza e filosofia, è in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino Bookcity Milano. Con l’intento di far incrociare saperi e arti diverse, sia per provenienza culturale che disciplinare, venerdì 12 aprileore 18presso il Teatro Franco Parenti(via Pier Lombardo, 14) il dialogo Lo stato dell’arte tra Russia e Europa, che anticipa la rassegna, è un confronto tra il regista e sceneggiatore russo Aleksandr SokurovVittorio Sgarbi, critico d’arte. Dai ritratti immaginari di tre potenti del Novecento, Hitler, Lenin e Hirohito, al viaggio prodigioso e sognante nell’universo dell’Ermitage di Arca Russa, Sukurov è un grande visionario contemporaneo capace di alternare messinscena e documentario in una fusione di finzione e realtà. Intervengono Alena Shumakova, traduttrice ed esperta di cinema, Nicola Lagioia, direttore del Salone Internazionale del Libro di Torino, ed Enrico Ghezzi, critico cinematografico, autore televisivo e scrittore. A introdurre gli ospiti, i saluti della direttrice Elisabetta Sgarbi,del regista teatraleAndrée Ruth Shammahe di Piergaetano Marchetti, presidente della Fondazione Corriere della Sera. (Ingresso con biglietto TFP cortesia 3,50 euro | Info e prenotazioni 0259995206)

Bookcity Milano
In nome della condivisione dei contenuti e di una comune visione della cultura, il Salone Internazionale del LibroBookcity Milanohanno ideato due incontri che vedono confrontarsi le migliori voci della letteratura italiana contemporanea. Il primo ha come protagonisti Claudia Durastanti, di recente nella dozzina del Premio Strega con La straniera(La nave di Teseo) in un inedito dialogo con il direttore di 7 Il settimanale del Corriere della SeraBeppe Severgniniproprio a partire dai temi dell’ultimo libro della scrittrice, tra memoir e romanzo, indagine sul sentirsi sempre stranieri e ubiqui. Interviene il direttore del Salone Nicola LagioiaMartedì 16 aprileore 18.30presso la Fondazione Corriere della Sera(Sala Buzzati, via Solferino, 26), si parla d’amore, famiglia, viaggi, della vita in un paese straniero. Proprio di questo racconta Claudia Durastanti in un’opera dalla definizione mobile come un paesaggio e scritta con un linguaggio così ampio da contenere la geografia e il tempo. Quando si gioca alla lista dei più grandi scrittori italiani viventi, Michele MariWalter Sitinon mancano mai. Proprio loro sono i protagonisti del dialogo di martedì 7 maggioore 18.30sempre presso la Fondazione Corriere della Sera, a partire da Scuola di demoni, conversazione in forma di saggio che esce in concomitanza dell’incontro per l’editore minimum fax.  Spesso ricordati insieme, uno accanto all’altro, come poli opposti di due tendenze o tensioni letterarie, si confrontano con Carlo Mazza Galanti sul mestiere della scrittura, sullo stato delle lettere e sul presente. (Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria rsvpfondazionecorriere.it)

Otto incontri per un tour letterario che ci farà arrivare al Salone in gran forma: questo è il Grand Tour! Naturalmente li seguiranno anche i bookbloggers del Salone Off!

Il Salone Internazionale del Libro parte per il Grand Tour, un piccolo Salone prima del Salone che si snoda tra librerie, istituzioni culturali cittadine e della città metropolitana, con una tappa anche a Genova, e che vede protagonisti il direttore editoriale Nicola Lagioia e Marco Pautasso, con un ospite a sorpresa, diverso ogni volta. Un viaggio per presentare temi e novità del #SalTo19, tra anticipazioni, progetti e protagonisti. Un’attenzione particolare è rivolta alla lingua spagnola e alla sua letteratura, che non solo unisce popoli e paesi, ma che come sapete sarà ospite di questa 32° edizione.
Ecco tutti gli appuntamenti:

martedì 2 aprile, ore 18.30
ELE USAL Torino
con Monica R. Bedana
“550: dall’uovo di Colombo a Macondo”

lunedì 8 aprile, ore 18.30
Libreria Il Ponte sulla Dora
a lezione con Vittoria Martinetto
“Omaggio a Manuel Puig e Angelo Morino”

mercoledì 10 aprile, ore 18.30
Libreria Luna’s Torta
a lezione con Bruno Arpaia
“Il lungo viaggio dello spagnolo”

giovedì 11 aprile, ore 18.30
LIBRERIA DEI RAGAZZI DI TORINO
Eros Miari e MariaGiulia Brizio
presentano il Bookstock Village del #SalTo19

mercoledì 17 aprile, ore 18.30
Biblioteca Civica Multimediale di Settimo Torinese
Nicola Lagioia e Marco Pautasso
presentano il #SaloneOff

venerdì 26 aprile, ore 11.30
Palazzo Doria-Tursi
Nicola Lagioia, Marco Pautasso e Maurizia Rebola
presentano il #SalTo19: Il gioco del mondo

lunedì 29 aprile, ore 18.30
Salone d’Onore dell’ Accademia Albertina di Belle Arti
a lezione con Ernesto Franco
“Julio Cortazar e Rayuela”

martedì 30 aprile, ore 18.30
Angolo Manzoni Libreria
a lezione con Iole Scamuzzi, Guillermo José Carrascón e Consolata Pangallo
“Don Chisciotte, dal libro al mito”

Il progetto è promosso dal Salone Internazionale del Libro di Torino e dalla Fondazione Circolo dei lettori, il Grand Tour è frutto della collaborazione tra i tanti soggetti che lavorano insieme per promuovere il libro e la lettura. Sono COLTI – Consorzio Librerie Torinesi Indipendenti, le Biblioteche Civiche Torinesi, lo SBAM – Sistema Bibliotecario dell’Area Metropolitana di Torino e l’Associazione Abbonamento Musei Piemonte.