Maurizio Maggiani A me piacciono le scuole, in fondo, mi sono sempre piaciute. Fin dalle materne andavo volentieri. Mi piaceva stare in classe anche con l’aria viziata. Che puoi anche non capirci niente ma un’ idea del brutto e del bello del mondo, in una scuola, te la fai sempre.

Sembra strano ma spesso, sempre più spesso, a scuola, mancano i libri. Non i libri di testo, i libri quelli veri, quelli che ti cambiano la vita: i romanzi. I libri aiutano i ragazzi. Aiutano le anime solitarie, di solito. Gli adolescenti introversi leggono in media di più di quelli con molti amici. Parlare di un libro letto insieme è dare alla narrazione un significato diverso che è, in parte, andato perduto: quello della condivisione. Al cinema è facile, come ai concerti. Esci da lì con l’esperienza ancora addosso, negli occhi e hai il tuo amico, che ti era seduto di fianco in poltrona, per parlarne. Riviverla così, in qualche modo. Con i ragazzi della IV E, del Liceo Scientifico Internazionale Umberto I, lo abbiamo fatto. Vivere un’esperienza di solitudine, quella della lettura de “Il Romanzo della Nazione” di Maurizio Maggiani, e riviverla insieme. Ci siamo interrogati sul libro e raccontati attraverso le sue parole.  Abbiamo scritto tanto, di noi, del mondo, perché la narrazione genera narrazione. Si scrive per farsi ascoltare e chi più degli adolescenti ha bisogno e voglia di farsi ascoltare?  Noi della Scuola Holden siamo felici di questa esperienza con i ragazzi ed è bello che il Salone Off  ci abbia insegnato che, se è vero che gli adolescenti non vanno a cercare le storie in libreria, è anche vero che se una bella storia, come quella di Maggiani, incontra i loro destini, loro i ragazzi non si tirano indietro. Mai.

Maria Sole Limodio

studentessa Scuola Holden college “Scrivere”

Gli incontri del Salone Off365  vengono preparati con l’aiuto della scuola Holden. Con noi “i giovani Holden” incontrano gli studenti delle scuole nelle settimane precedenti all’appuntamento con l’autore e, tutti insieme, “svisceriamo” il libro e l’autore che andremo poi a intervistare. Per questo bellissimo incontro con Maurizio  Maggiani, oltre a Maria Sole Limodioche ha anche scritto per noi questo articolo, ringraziamo tutto il gruppo di lavoro del college “Scrivere” della Scuola Holden: Roberta Dalessandro, Roberta Falcone, Vittorio Polieri, Caterina Potenti, Ilenia Zedda e il tutor Mattia Zuccati.