E’ stata un’esperienza nuova per i ragazzi della 3 L del Liceo “Copernico” (corso di Comunicazione) parlare di poesia con una vera poetessa sabato 13 febbraio.

Superata la timidezza, ascoltando Mariagiorgia Ulbar che si raccontava, qualcuno ha iniziato ad aprirsi, a manifestare le sue curiosità, a condividere i suoi tentativi di avvicinarsi alla poesia.

E la sintonia è nata.

Qualcuno guardava da fuori, senza lasciarsi coinvolgere, ma molti hanno parlato, molti di più, per questa volta, hanno solo ascoltato.

Così hanno scoperto che poesia è leggere e far propri i testi di altri, è riconoscere in tutto la poesia, avvertirla in una frase udita per caso durante una messa: “Di’ soltanto una parola e io sarò salvato”.

E di parole ne sono state dette e ascoltate tante, permettendo alla poesia di entrare concretamente tra i banchi di scuola con la sua magia.

Eva Giuliano, insegnante della 3 L Liceo Copernico