In piazza delle Duchesse sono stati montati veri ospedali usati da Medici Senza Frontiere. Le caratteristiche di questi vengono dettagliatamente descritte da operatori umanitari che raccontano inoltre le proprie esperienze. MSF è un’ associazione medico-sanitaria indipendente creata da medici e giornalisti in Francia nel 1971. Fornisce assistenza imparziale senza l’uso di armi neanche per la difesa personale dei volontari, questi infatti ribadiscono più volte che per fornire aiuto umanitario neutrale non bisogna fare uso di armi. L’organizzazione interviene in contesti dilaniati da conflitti armati o colpiti da catastrofi naturali, in cui le infrastrutture sono distrutte, i servizi ridotti o addirittura assenti, masse di popolazioni sono in movimento e c’è il forte rischio di epidemie. Gli ospedali montati a Ferrara riproducono quelli usati durante il conflitto in Siria e nella catastrofe ad Haiti, nel primo tuttavia l’organizzazione non ha la gestione di ospedali in tutto il territorio ma solo nel nord poiché al sud non ha ricevuto l’autorizzazione dai ribelli. In tutta la Siria MSF ha supportato 27 ospedali e 56 presidi medici, ma al sud l’auto è costituito dall’invio di farmaci e attrezzature. Il primo luogo in cui ha operato l’organizzazione è stato il Pakistan nel 2006 seguito da Haiti, Siria, Sri Lanka e Sud Sudan.

Francesca Bono, liceo Alfieri