Che cos’è l’economia? Tema di attualità che interessa abitualmente tutte le persone adulte con un lavoro e una famiglia da mantenere. Tuttavia Ciferri Davide, scrittore del libro

“Economia! Una scienza da scoprire: dal baratto allo spread”, presso il Salone del Libro di Torino, mediante un laboratorio interattivo, ha tentato di accostare l’argomento ad un gruppo di bambini di quarta elementare. Durante questo incontro, Davide ha creato un’interazione mediante giochi di ruolo e a squadre, al fine di iniziare ad introdurli in questo mondo da loro poco conosciuto. Dopo aver gettato le prime basi sui concetti fondamentali della materia, è emerso quanto molti di loro avessero già le idee chiare su ciò che si stava trattando. Una bambina, in particolare, per mezzo di una metafora piuttosto acuta, ha dato come definizione di economia: “E’ come l’acqua, senza di essa non possiamo vivere” centrando pienamente il significato della parola, ma osservando il tutto da un punto di vista molto più ingenuo e limpido. Un altro ancora ha accostato la parola CRISI al concetto di economia, facendo così capire quanto il clima economico attuale influenzi anche i più piccoli.

Durante la prima parte del laboratorio, Davide ha diviso la classe in squadre, ponendo poi a loro domande con risposta multipla, introducendo così, sotto forma di gioco, il discorso sulla gestione dei soldi, le prime leggi dell’economia, sostantivi specifici della materia, mantenendo sempre un alto livello d’attenzione. Alla fine del gioco ogni squadra ha accumulato soldi sulla base delle risposte date.

Prima fase del gioco a squadre

La seconda fase si è sviluppata intorno ai concetti di esattore delle tasse e la differenziazione dei vari ministeri.

Ministero della salute

La terza ed ultima fase è stata designata per il laboratorio manuale in cui i bambini hanno potuto interagire anche tra di loro, confrontandosi e scambiandosi idee mediante la continua coordinazione di Davide.

Terza fase interazione e confronto

Questo tipo di esperienza può dare una visione generale di come un argomento tanto complicato persino per gli adulti possa essere adattato ad un pubblico differente e di come si possano gettare le prime basi per ambire ad un’economia più solida, intervenendo già su coloro che, in futuro, costitueranno la società.

Economia: questa sconosciuta?

Marta Tolosa, Francesco Tessari

Liceo Classico “V.Alfieri”