Oggi presenti al Salone figure importanti del festival ”L‘anno che verrà”. Nato nel novembre 2017 a Pistoia in occasione della sua vittoria come capitale italiana della cultura, l’evento é focalizzato sull’interazione tra tutti i membri del mondo della letteratura: lettori, scrittori e editori. Vi sono infatti incontri professionali tra editor che presentano uscite di libri futuri, appuntamenti tra scrittori e lettori, rapporti tra case editrici e aspiranti scrittori, ed é presente anche una sezione internazionale in collaborazione con l’ambasciata americana.

L’ideatore della manifestazione, Martino Baldi, insieme ad alcuni editori che hanno partecipato, ha evidenziato l’importanza della tutela della bibliodiversitá e del dialogo tra appassionati di libri, rompendo i muri tra lettori e aspiranti scrittori e creando “una casa che li unisce nella direzione del futuro”.

É intervenuta anche Giorgia Tribuiani, scrittrice emergente, la quale ha raccontato la sua esperienza nel progetto e il rapporto con la sua editrice durante il processo di  stesura del suo libro Guasti, che uscirá a giugno. L’autrice ha espresso apprezzamento per la professionalitá degli editori coinvolti nel lavoro.

Alla fine dell’incontro, Baldi ha anticipato alcuni dettagli dell’edizione di quest’anno de ”L’anno che verrá”, che si terrá dal 26 al 28 ottobre. Uno degli obiettivi sarebbe quello di uscire dalla Biblioteca San Giorgio, sede della manifestazione, e coinvolgere di piú la cittá.

Simona Babbi e Federica Sossella