Io non ho paura di Niccolò AmmannitiIl liceo scientifico G. Vasto di Mondovì  ha scelto, come libro maggiormente rappresentativo degli ultimi veniticinque anni Io non ho paura di Niccolò Ammaniti. La motiviazione: ” Si tratta di un libro che racconta un percorso di formazione, adottando però il punto di vista del bambino, per cui non è il mondo adulto ad essere depositario di valori ed esempio educativo, ma è l’amicizia fra i due ragazzini a risultare positiva e vincente. Il tutto narrato con un linguaggio immediato e ambientato in un periodo di storia italiano molto ben descritto.”

Una storia di amore e di tenebra di Amos OzLa scrittrice adottata dal Vasto, la torinese Patrizia Varetto, ha scelto Una storia d’amore e di tenebra di Amos Oz. Ecco, dalle sue parole, la spiegazione della sua scelta: “Non un’autobiografia in senso stretto ma piuttosto un romanzo di ampio respiro da leggere come un classico intramontabile. Opera struggente eppure del tutto priva di retorica: strutturata, compatta, densa di riferimenti culturali.  Da leggere con quell’appassionata lentezza che richiedono i libri di qualità, i soli che lasciano il segno. L’ho scelto perché, guidati dallo stile poetico e moderno di Oz, dalla sua ironia, dalla sua onestà intellettuale, si attraversa un intero secolo di storia e si impara molto su un conflitto ancora in atto, e sulle ragioni delle diverse parti. L’ho scelto grazie anche alla magnifica traduzione di Elena Loewenthal: non siamo mai abbastanza grati a chi ci restituisce con tanta maestria le parole e il senso originali.”