Senza categoria

Un romanzo normalmente rivoluzionario

È una torrida giornata di luglio quando Giovanni Dozzini si affaccia alla finestra e vede un gruppo di immigrati che cammina in fila indiana; gli viene subito da chiedersi dove essi stiano andando, si mette al computer e inizia a scrivere. Così l’autore di Perugia, ospite oggi presso il Salone del Libro, ha trovato l’ispirazione per il suo ultimo romanzo “E Baboucar guidava la fila“, nel quale egli cerca di

Comix games 2019

Salve a tutti Comixiani e Comixiane, come avviene ogni anno al Salone del Libro di Torino oggi, 13 maggio 2019, si è tenuta la finalissima dei Comix games presentata da Andrea Delmonte. Si tratta di una gara di ludolinguistica a cui hanno preso parte gruppi di studenti provenienti da tutta Italia. I ragazzi hanno affrontato alcune prove, quali la stesura di un  tautogramma (tema con parole che iniziano tutte con

Come “evadere” dal carcere

Evadere, evadere, evadere, evadere, evadere. Come un martello pneumatico la mente dei detenuti spesso si ferma e ripete. Evadere. Luigi Giannelli, ospite di oggi in sala Magenta al Salone, è ispettore superiore della Polizia Penitenziaria, dal 1987 in servizio presso il carcere romano di Rebibbia, una struttura che ospita circa 1500 detenuti maschi, dove di giorno le celle vengono tenute aperte. All’aperto ci sono spazi dedicati allo sport, e al

Petra Hartlieb e la sua meravigliosa libreria

L’incontro con l’autrice Petra Hartlieb, che oggi 13 maggio si è tenuto nella sala internazionale del Salone del Libro di Torino, si è sviluppato come una piacevole chiaccherata tra libraie. Infatti la scrittrice Viennese è, da ormai 15 anni, la fiera propietaria di una libreria collocata nella periferia della capitale austriaca e oggi attravero le domande di due colleghe italiane (Sara Lanfranco e Beatrice Dorigo) ha presentato ai visitatori del

Sualzo: 21 giorni prima della fine del mondo

“Lo scrittore scrive e l’illustratore cancella e trasforma”. Con queste parole Sualzo ci accoglie nel laboratorio Gotham, dove presenta il suo ultimo lavoro “21 giorni alla fine del mondo”, realizzato insieme alla moglie Silvia Vecchini e pubblicato da Il Castoro. Il libro narra la storia di una ragazza, Lisa, che pratica karate e di un signore che sostiene che il mondo finirà il 15 agosto, 21 giorni prima dell’inizio della storia.

Ruggiti

Nell’incontro al laboratorio L’isola che non c’è si presenta il libro “Ruggiti” (Sinnos). Daniela Carucci, l’autrice, si è ispirata a una storia che risale alla sua infanzia e che ha come protagonista un leone. Coinvolgendo anche i numerosi bambini presenti all’incontro, Daniela ci ha letto alcuni passi del suo libro e ha dato spazio alle domande dei giovani spettatori. Alcuni hanno chiesto come è nato il suo amore per la

F***ing Genius

Oggi, nell’Arena Bookstock, è stato registrato dal vivo un podcast di  “F***ing Genius”, programma che si occupa di divulgazione scientifica, celebrando le grandi menti che hanno rivoluzionato il mondo con le loro scoperte. Questo episodio si è concentrato in particolare sull’allunaggio: sono infatti passati 50 anni da quando l’uomo è riuscito ad arrivare per la prima volta sulla Luna. A tenere l’incontro è stato il fisico nonché divulgatore scientifico Massimo

“Avevo pensato di poter pensare qualunque cosa”

David Diop, finalista al Premio Strega Europeo 2019, è stato ospitato oggi al Salone Internazionale del Libro di Torino. Nato Parigi, cresciuto in Senegal, insegna letteratura francese in Francia. Si tratta di una prosa letteraria e poetica. “Fratelli d’anima” è ambientato durante la Prima Guerra Mondiale e narra del fuciliere senegalese Alfa e del suo rapporto di amicizia con il commilitone Mademba. La morte di quest’ultimo sarà l’evento che spezzerà il

Un Piccolo bestiale!

Maschio, ti sei mai sentito una bestia? Potrai anche dire di no ma Francesco Piccolo lo sa e adesso anche tutte le donne che hanno letto il suo ultimo libro: “L’animale che mi porto dentro”. Piccolo,vincitore del Premio Strega 2014, in questo suo lavoro ha deciso di porsi il problema della natura arrogante del genere maschile. Raccontando con ironia la vita di un ragazzo che dall’infanzia fino all’età adulta rimane legato

Doppio appuntamento con Michela Marzano

  Il dolore può essere utile? Questa la domanda cardine dell’incontro di giovedì 9 maggio con la scrittrice e filosofa Michela Marzano all’Arena Robinson di Repubblica. L’autrice, tra episodi autobiografici e riferimenti ai suoi romanzi, ha cercato di dare una risposta che andasse oltre il secco e spontaneo “No”. Una convinzione  di cui della scrittrice è la presenza intrinseca del dolore nella condizione umana, di un dolore che non si può