Senza categoria

Sogni capaci di cambiare il mondo

La Biblioteca civica centrale di Torino, nella giornata del lunedì 22 maggio, ha avuto il merito di ospitare Domenico Dara, uno dei più noti scrittori nostalgici della Calabria, terra di storie e di sapori.  “Breve trattato delle coincidenze”, presentato dall’autore, è stato il suo primo romanzo a essere edito nel 2014 da BEAT (Biblioteca Editori Associati di Tascabili), per il quale Dara ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra cui il premio

“La mafia uccide, il silenzio pure”

“La mafia è l’incapacità della società di reagire, l’indifferenza in cui lascia che le cose accadano. Siamo noi quando non vediamo o facciamo finta di non vedere. Noi che non ci chiediamo «Io che cosa posso fare?»” Con questa frase, Sandro De Riccardis, giornalista presso il quotidiano “La Repubblica” sottolinea e denuncia nel suo nuovo libro “La mafia siamo noi” il ruolo che ognuno di noi ha all’interno di questa questione.

Delusioni, sorrisi e.. voglia di riscatto

Nella giornata odierna piena di sole di domenica, il pubblico ha avuto il piacere di ascoltare la storia dell’autore Paolo Mazzaglia, raccontata nel suo romanzo,  intitolato “Bigpack… ma per il resto tutto bene!” (TreditreEditori), e accompagnata da una curiosa graphic recording di Erika Samsa nella libreria Belgravia. Il protagonista del racconto è Biagio Settanta, un giovane precario aziendale trentacinquenne,  costretto a lottare con il suo contagioso senso dell’ umorismo per

Oh mamma!

“La famiglia naturale non esiste e non è il legame di sangue a costituirla, ma la comunicazione tra i membri di questa”. Così Laura Pigozzo inizia la presentazione del suo nuovo libro Mio figlio mi adora. In queste pagine l’autrice argomenta la propria tesi su cosa significa essere madre. Una delle prime questioni affrontate è quella del legame “claustrofilico”, che caratterizza molte famiglie al giorno d’oggi, queste si chiudono in

I libri di Camilla

E se per godersi un buon libro non fosse necessario saper leggere? È questa la grande sfida dei dieci editori che hanno dato vita alla neonata collana “I libri di Camilla”, di cui sono già usciti i primi quattro titoli: “Che rabbia!” (Babalibri), “Lindo Porcello” (Bohem Press), “Le parole di Bianca sono farfalle”(EDT Giralangolo), “Il piccolo coniglio bianco” (Kalandraka). La collana è stata presentata ieri nello Spazio Book dalle editrici Enza Crivelli,

Tre metri sotto Istanbul

Nel suo nuovo libro Istanbul Istanbul, Sönemz Buhran, scrittore e avvocato turco, affronta una tematica a lui molto cara per un’esperienza vissuta in prima persona: la permanenza in un carcere di Istanbul. I protagonisti sono quattro uomini provenienti da vari ceti sociali, che si trovano a condividere un’angusta cella nei sotterranei della città. Per l’autore, la scrittura di questo romanzo è stata una sorta di liberazione: scrivendo ciò, è riuscito a metabolizzare

Canfora e Augias S.p.A. – Demolizioni di muri e affini

Due nomi, due visionari, due opinioni opposte: queste le premesse del focoso ed attesissimo dibattito tra Luciano Canfora, filologo e storico, e il giornalista Corrado Augias. Senza risparmio di frecciate e tranchant, chiave di volta dell’evento del 20 maggio al Salone Internazionale del Libro è stato l’Ideale, ponte tra le civiltà passate e l’odierna società: mondi che, alla luce di quanto è stato detto dalle due parti, non risultano poi

Giorgio Agamben: leggere un autoritratto

Giorgio Agamben, filosofo e autore contemporaneo, nello spazio della Sala Rossa del Salone Internazionale del Libro ha tenuto una conferenza intitolata “La mia ricerca” presentando il suo nuovo libro “Autoritratto nello studio”. L’autore afferma di essere in grado di parlare di sé stesso soltanto parlando degli altri, per questo motivo nella sua nuova opera crea il suo autoritratto mediante immagini, oggetti e  incontri che hanno reso possibile la sua formazione

Freedom as a service

Inizialmente Internet sembrava una risorsa che portava libertà e innovazione, ora è diventato un problema. La nostra società, secondo Evgeny Morozov, ospite di Christian Raimo al Salone del Libro, si sta trasformando in un nuovo feudalesimo e i cittadini stanno diventando sudditi di Internet. “In 1968 people were excited about the new virtual realty, now we have no control over the data which we produce”. Questo è il risultato della rivoluzione

Colloquio tra diretti interessati

Sabato 20 maggio, nella Sala Blu del Salone del Libro, si è svolto il dialogo tra lo psicoanalista Antonino Ferro e la giornalista Annalena Benini. Tema portante dell’incontro i compiti dello psicoanalista, le difficoltà che possono intercorrere durante la carriera e il modo in cui chi svolge questa professione affronti poi i problemi della vita. La giornalista, quasi fosse un interrogatorio, ha spiegato a Ferro il suo pensiero: gli psicoanalisti conoscendo a fondo