Circoscrizione 07

“Giorni di fuoco” a stelle e strisce

“Al involved” (in italiano, “Giorni di fuoco”) è forse la più conosciuta delle opere di Ryan Gattis, 32enne scrittore americano, ospite giovedì sera alla Scuola Holden per la rassegna Salone Off 365. Il motivo ce lo spiega lui stesso: “Tra tutti i libri che ho scritto questo è il più legato al mio passato, pur non essendo un autobiografia; dentro c’è tutta la mia infanzia”. Ma, come lascia presagire il

Michele Serra potrebbe

Il Sermig, ovvero l’arsenale della pace, è un posto incredibile, dove avvengono alcune delle poche, ma grandiose opere che veramente aiutano i bisognosi in Italia e all’estero. Collette alimentari, progetti per l’integrazione e altre numerose forme di volontariato vengono quotidianamente portate avanti dal fondatore Ernesto Olivero assieme ai suoi ragazzi. E proprio nella sede storica di Torino, mercoledì 27 gennaio2016, si è tenuto l’incontro del giornalista e scrittore Michele Serra,

Jeffery Deaver e la filosofia del buon romanzo

Mercoledì 28 ottobre, alla Scuola Holden di Torino, il genio del thriller Jeffery Deaver è venuto a presentare la sua ultima opera “Hard News”, capitolo finale della “trilogia delle rune” ambientata negli Stati Uniti alla fine degli anni ’80. Prima di parlare del romanzo, lo scrittore ha voluto spiegare alla platea il suo approccio alla scrittura, che gli rende milioni di copie vendute in tutto il mondo. Secondo questa concezione

Incontro con il maestro del thriller alla scuola Holden

Come quarto incontro del Salone off 365, il giorno 28 ottobre 2015, la scuola Holden ha ospitato il celebre scrittore americano  Jeffery Deaver, per la presentazione del suo ultimo romanzo thriller Hard News. Dal palco dell’auditorium, dopo essersi presentato brevemente, ha guidato i suoi ascoltatori nel mondo della scrittura raccontando il suo approccio alla stesura di un libro, basata  su regole precise e definite. secondo Deaver, pur essendo una forma

Gian Luigi Beccaria e Claudio Magris per il Salone off365

In seguito alla rinnovata stagione della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, attualmente sotto la guida della presidente Giovanna Milella, il 15 Settembre 2015 si sono ufficialmente riaperti gli appuntamenti del Salone Off 365. Tali appuntamenti, curati dal direttore Eventi della Fondazione Marco Pautasso e organizzati dal Salone Internazionale del Libro assieme alle Circoscrizioni e alle Biblioteche civiche torinesi, le scuole cittadine, la Scuola Holden e le

Claudio Magris apre la stagione del Salone Off 365

Finalmente ci rincontriamo. Sono passati due anni, ma io non ho dimenticato. Maturità 2013. Prima prova. Vi dice niente? Quanto piacere e qual bel senso di rivincita ho provato nel sapere che avrei di nuovo scritto di Claudio Magris, un autore che, ammetto, ai tempi mi spiazzò completamente. Quel mattino lessi la prima traccia, fissai il figlio un paio di minuti, mi resi conto di aver messo la gonna sopra

Riparte con Claudio Magris il Salone Off365

Le scuole sono ricominciate proprio oggi e con l’apertura delle scuole tornano naturalmente anche  i nostri giovani BookBloggers con le loro cronache. Il prossimo appuntamento è già domani con il nuovo programma del Salone Off 365 che parte alla grande con Claudio Magris. Sotto trovate tutti i dettagli dell’appuntamento di martedì e dei prossimi incontri con gli autori. Il racconto degli incontri  lo trovate sempre qui: seguitici perchè l’autunno, come

Donne che cucinano la vita

Domenica 17 maggio presso la zona teatro di San Pietro in Vincoli si è svolto uno spettacolo teatrale tratto dai racconti del Concorso Lingua Madre realizzato grazie alla collaborazione della Consulta Regionale Femminile. Lo spettacolo inerente il tema dell’emigrazione vuole evidenziare gli aspetti più emotivi e divertenti delle donne straniere. Sono stati messi in scena i desideri ,l’ascolto e il cibo tipico delle culture straniere evidenziando l’amore e la speranza

“L’amore e altre sciocchezze per cui vale la pena morire”

Giovedì 14 Maggio una sala della rinomata Scuola Holden ha ospitato l’incontro “L’amore e altre sciocchezze per cui vale la pena morire”, presentato da Luigi Carrozzo e Fernando Coratelli. Cosa potrebbero mai avere in comune un famoso pianista e uno scrittore degli anni ’80?Innanzitutto entrambi producono arte battendo sui tasti. Nel nostro caso, però, le vite degli artisti in questione, Tom Waits e Reymond Carver, sono accomunate da molti altri

Irvine Welsh torna in libreria con Godetevi la corsa e la sua epica del sottoproletariato scozzese

Mercoledì, 29 aprile il pubblico della Scuola Holden incontra lo scrittore scozzese Irvine Welsh per l’ultimo incontro del Salone Off 365 di quest’anno. L’incontro è presentato dal gruppo di lettura giovanile che collabora col Salone e con lo scrittore Giuseppe Culicchia. Welsh è in Italia per presentare il suo nuovo romanzo, Godetevi la corsa, che si riallaccia al filone dell’epica del sottoproletariato scozzese, nato con Trainspotting nel 1993. Durante l’incontro, rispondendo