Lavorare con i libri

Educare alla lettura tra carta e digitale

Oggi prende il via  manifestazione di cui siamo partner da molto tempo. tra le iniziative segnaliamo la presentazione del corso Educare alla lettura tra carta e digitale che si terrà sabato 13 aprile 2019 alle ore 15.30 al Circolo dei lettori. Il percorso si rivolge a insegnanti, bibliotecari e studenti universitari ed è sicuramente un progetto formativo nella nostre corde. intanto vi invitiamo alla presentazione. Per le date dei corsi

Goliarda Sapienza: la giuria delle scuole e il premio al Salone

Il premio letterario Goliarda Sapienza “Racconti dal carcere” è rivolto ai detenuti italiani e stranieri che possono partecipare con un racconto di carattere autobiografico. Gli autori dei migliori racconti vengono affiancati da grandi scrittori, giornalisti e artisti che svolgono una funzione di tutor. I 25 racconti finalisti con le introduzioni dei tutor sono pubblicati ogni anno in un libro i cui proventi sono devoluti a iniziative in favore della cultura

Come prenotare la visita la Salone?

Informazioni sugli ingressi Insegnanti accompagnatori (max. 2 per classe): omaggio. Studenti scuole materne e elementari: 2,50 €. Studenti scuole secondarie (I e II grado): 6 €. Studenti disabili e accompagnatori: omaggio. Abbonamento Studenti e docenti scuole secondarie: ridotto 12 € (un ingresso per ciascuno dei 5 giorni della manifestazione. Successivamente all’acquisto dei biglietti gli insegnanti possono prenotare telefonicamente gli incontri, le attività e i laboratori. Il programma dedicato alle scuole

Librai per un giorno

S.A.G.A. è tante cose, ma soprattutto una libreria, al cuore del Bookstock Village, dove i ragazzi possono trovare i libri che hanno sempre amato, parlarne tra di loro, ma anche scoprire titoli nuovi, italiani e stranieri, di narrativa e di saggistica. Nei 5 giorni del Salone che quest’anno,  sarà dal 9 al 13 maggio, saranno i ragazzi in prima persona a gestire la libreria. Se hai tra i 15 e

ASL Mission: Day Nine

01/02/2018 Penultimo giorno, sigh, poche ore ci separano dalla fine di questa esperienza. Suoniamo il citofono: Siamo noi!, portone aperto. Proprio quando tutto ciò stava diventando familiare: l’attesa prima di entrare, i ventiquattro scalini di pietra, il portone che scricchiola. Dentro. Dentro l’ufficio, troviamo Barbara. Sta chiudendo un pacco con i libri che abbiamo preparato per la Biblioteca di Bologna. “Ciao ragazze, come va tuttooo beeene?” Prendiamo posto, iniziamo a

ASL Mission: Day Eight

9.30 Tanti AUGURI piccola Ilaria! Lo sanno tutti anche in ufficio, quindi per festeggiare giro di panettone (che a Ilaria non piace, ma quello che conta è il pensiero). 10.30 Alessandro invia alle stagiste gli indirizzi mail di due autori. Le stagiste si rimettono al lavoro. 11.30 Inviate le domande, le due si dedicano alla lettura. Ilaria Brandi e Aurora Zamagni

ASL mission: Day Seven

30/01/2017 8.55 È che ci provano ad arrivare tardi, ma, anche prendendo l’autobus/treno successivo, alle 8.55 sono in ufficio, col computer acceso e un libro in mano. 9.30 Ilaria è alla seconda fase del compito di ieri. L’unico modo per unificare la formattazione è usare la scrittura HTML, che utilizza numeri e simboli. Le stagiste, però, fanno il classico. Quando riescono ad accendere il computer al primo colpo esultano peggio

Asl mission: Day Six

29/01/20188.55 Dopo un weekend di relax le nostre due stagiste si apprestano al ritorno in ufficio. Citofono: -Chi è? -Noi… cioè le stagiste insomma 10.00 La piccola Aurora ha finalmente ricevuto le sue soddisfazioni: ben due scrittrici hanno risposto alle sue mail di intervista. Ovviamente, però, una vuole essere informata di ogni virgola che si cambierà per poter mantenere una certa “coerenza formale”, l’altra, da buona peruviana, ha qualche problemino

ASL mission: Day Five

10.00 È che se ne sono rese conto. “Ma siamo a metà!” “Di già?” 11.15 Un caffè e un paio di libri dopo le nostre eroine escono in spedizione. L’obiettivo? Portare un carico preziosissimo, contenente i codici di sicurezza degli ordigni nucleari, nell’ala segreta dell’antica biblioteca riminese. “Tu leggi troppo Dan Brown” Ok. Hanno portato i libri dell’editoria in biblioteca. 11.30 Missione completata, i libri sono al sicuro ripeto i

QUANDO L’AMORE FA STARE DA CANI

Non mi sarei mai aspettato di leggere un libro su un cane; certo non parla di guinzagli e pulci ma è pur sempre un libro su un cane. In realtà descriverlo così è riduttivo perché se proprio vogliamo dirlo questo libro è un concentrato di emozioni. È infatti un libro di avventura, di amore, di addii e di ricongiungimenti; è la storia di una vita intera che inizia, ricomincia, finisce